Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La variante Lambda arriva anche in Italia: ecco tutto quello che c'è da sapere

© AFP 2021 / Valery HacheВид на Английскую набережную в Ницце
Вид на Английскую набережную в Ницце  - Sputnik Italia, 1920, 10.07.2021
Seguici su
Le sequenze genetiche associate alla nuova variante del virus sono state individuate in almeno quattro regioni italiane. Ecco quanto è contagiosa e come reagisce agli anticorpi prodotti dal vaccino.
Scoperta in Sud America nell’agosto del 2020, si è già diffusa in 29 Paesi, tanto che l’Oms, a metà giugno, l’ha classificata tra le “varianti di interesse”. La mutazione C.37 della proteina Spike, meglio nota come variante Lambda, ora è arrivata anche in Canada.
Lo ha annunciato oggi il capo della sanità pubblica del Paese, Theresa Tam, citata dall'Associated Press, che parla di diversi casi sequenziati. Per ora sono 11 in Canada e 27 in Quebec, ma per le autorità sanitarie dello Stato nordamericano è troppo presto per prevedere come si diffonderà o quale sarà il suo impatto.

La risposta dei vaccini

Il ministero della Salute canadese, per ora, sta monitorando proprio la capacità di diffusione e la risposta dei vaccini. Uno studio pubblicato lo scorso 2 luglio dalla New York University parla di una maggiore resistenza agli anticorpi prodotti dai vaccini che si basano sulla tecnologia dell’Rna messaggero, come quelli di Pfizer-BioNTech e Moderna. Ma, sempre secondo la ricerca resterebbe un livello di protezione significativa contro l’infezione.
Un altro studio del team dello stesso ateneo americano, citato dal Messaggero, tranquillizza anche sull’efficacia degli anticorpi monoclonali di Regeneron. Ma lo sviluppo di nuove mutazioni sempre più contagiose della proteina spike impensierisce gli esperti, anche in relazione all’effettiva incisività delle terapie basate sugli anticorpi neutralizzanti.
Il pericolo, secondo gli studiosi americani, è infine che emergano in futuro mutazioni capaci di sfuggire anche agli anticorpi prodotti dai vaccini attualmente in commercio.
Creative rendition of SARS-COV-2 virus particles - Sputnik Italia, 1920, 16.06.2021
Dal Sud America arriva una nuova variante Covid che preoccupa l'Oms

I dubbi sulla contagiosità

In Perù, Paese dove è stata rintracciata per la prima volta e che detiene il primato mondiale del tasso di mortalità da Covid, la variante Lambda è ormai prevalente. A giugno, secondo l’Oms, l’82 per cento dei casi rilevati era riferibile alla nuova mutazione che sembrerebbe essere più contagiosa anche rispetto alla variante Delta.
Il motivo, come spiega ilGiornale.it, è che tra le sette mutazioni della proteina spike di cui si compone questa nuova variante, ce n'è una, la L452Q che è molto simile alla L452R, responsabile della maggiore infettività della variante Delta.

La diffusione in Italia e in Europa

La variante Lambda promette di diffondersi a macchia d’olio anche in Argentina, Cile e negli altri Paesi del Sud America, ma ha fatto il suo ingresso anche negli Usa e in Europa.
La nuova mutazione, come si legge su Fanpage, è stata rilevata in pazienti risultati positivi al virus in Germania, Spagna, Israele, Francia, Regno Unito e Italia, dove è stata rintracciata in almeno quattro regioni.
Le sequenze genetiche associate alla mutazione C.37, in particolare, sono state individuate in Piemonte, Emilia Romagna, Lazio e Sicilia.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала