Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Finale Europei 2020, le piazze italiane si preparano, a Roma sfuma apertura Olimpico

© AFP 2021 / Laurence Griffiths / POOLLa nazionale italiana
La nazionale italiana - Sputnik Italia, 1920, 10.07.2021
Seguici su
Tutto pronto o quasi per la finale degli Europei 2020, le città italiane si preparano. Alcune hanno organizzato maxischermo in piazza contingentati, altri non lo faranno per prudenza.
L’Italia intera si prepara a vivere la finale degli Europei 2020 tra gli Azzurri di Mancini e l’Inghilterra che giocherà nel suo stadio a Londra. Tutte e due le squadre non vincono il trofeo dagli anni ‘60 dello scorso secolo e venderanno cara la pelle per aggiudicarselo.
Mentre allo stadio di Wembley sono ammessi solo italiani residenti nel Regno Unito, nelle piazze italiane dei piccoli e grandi centri si preparano maxi schermo e si riorganizzano i percorsi dei servizi di trasporto pubblico.
A Roma è sfumata l’iniziativa della sindaca Virginia Raggi che aveva proposto di aprire lo stadio Olimpico per ospitare in sicurezza migliaia di tifosi romani, evitando così assembramenti in strada.

Roma

Sempre nella capitale il servizio di trasporto pubblico di superficie verrà interrotto su disposizione del tavolo per la sicurezza coordinato dal Prefetto Matteo Piantedosi. La motivazione è di sicurezza nei confronti dei mezzi e degli autisti: c’è il rischio di danneggiamento e aggressione, come già accaduto in occasione della vittoria dell’Italia sulla Spagna con giovani saliti in massa sul tetto di un autobus.
A Roma ci si sposterà solo in metro e con servizio straordinario fino alle ore 1.30, ha informato l’Atac.

Bologna

Qui sindaco e Questura si sono organizzati per monitorare la situazione nei vari punti della città dove sarà proiettata la partita.
Piazza Maggiore è ad ingresso controllato attraverso varchi. Raggiunta la capienza massima prevista non saranno ammesse altre persone. Nel post partita saranno eliminati i varchi per facilitare il deflusso e la zona T sarà prolungata per alcune ore. Quest’ultiam decisione è stata presa per evitare che alla fine della partita, in caso di vittoria dell’Italia (come tutti sperano), i caroselli possano raggiungere i punti nevralgici della città di Bologna.

Torino

Gtt, concessionaria del trasporto pubblico, ha deciso di modificare in modo sostanziale i percorsi delle linee nella zona centro di Torino. Dalla fine della partita e fino a fine servizio, per evitare comportamenti pericolosi dei tifosi e garantire la sicurezza, saranno deviate tutte le linee di tram e bus che solitamente circolano nell’area di piazza Vittorio Beneto e piazza Castello.

Firenze

I giovani di Firenze si preparano a vivere la finale degli Europei 2020 sul lungarno e nel parco delle Cascine.

Milano

La città meneghina decide di non installare maxischermo per paura degli assembramenti, giunta la conferma del sindaco, Beppe Sala.
Niente maxischermo per prudenza ha spiegato il sindaco, tuttavia ci sarà vigilanza nelle piazze e nelle vie di Milano. Sala si è sentito con il comandante dei vigili urbani e con il Prefetto di Milano.
In zona Duomo e Darsena ci sarà il filtro delle forze dell’ordine, mentre le aree private potranno allestire i maxischermo: ristoranti compresi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала