Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ambasciata russa in Usa: destinati al fallimento tentativi Occidente di testare confini Mar Nero

CC BY-SA 2.0 / Kent Wang / Russian embassyL'ambasciata russa a Washington, USA.
L'ambasciata russa a Washington, USA. - Sputnik Italia, 1920, 10.07.2021
Seguici su
Mosca ha segnalato al mondo che non è contenta delle manovre nell'ambito dell'esercitazione della Nato "Sea Breeze" nel Mar Nero vicino alla penisola di Crimea.
La Russia avverte i Paesi occidentali che non uscirà nulla di buono dalle provocazioni nel Mar Nero poiché qualsiasi tentativo di testare la volontà di Mosca di difendere i propri confini è "destinato al fallimento", ha detto a Newsweek l'Ambasciata russa a Washington.
"Le manovre eseguite nelle immediate vicinanze delle coste russe con l'uso di cacciatorpediniere statunitensi e dei suoi alleati, oltre a navi da trasporto e da sbarco, sono una provocazione", ha affermato l'ambasciata in una nota commentando le esercitazioni Sea Breeze guidate dalla Nato e dagli Stati Uniti che si sono svolte dal 28 giugno al 10 luglio.
"Tali esercitazioni con l'imitazione di operazioni di sbarco e attività di addestramento delle forze speciali minano la sicurezza nella regione del Mar Nero", ha aggiunto la nota.
Le esercitazioni di quest'anno sono state ospitate congiuntamente da Ucraina e Stati Uniti e comprendevano 32 navi di 32 nazioni, inclusa la britannica HMS Defender che è stata bombardata con colpi d'avvertimento da una pattuglia russa il 23 giugno dopo aver ignorato le richieste di lasciare le acque territoriali nazionali.
Il ministero della Difesa britannico ha negato che siano stati sparati colpi di avvertimento vicino alla sua nave, mentre il primo ministro Boris Johnson ha affermato che il passaggio era "del tutto appropriato" poiché utilizzava acque internazionali.
Una serie di documenti scoperti presumibilmente dal Ministero della Difesa del Regno Unito in seguito ha suggerito che lo sconfinamento della nave non era accidentale, ma piuttosto una provocazione pianificata per affermare che Londra non vede la Crimea come territorio della Russia.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала