Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ddl Zan, Meloni accusa la sinistra di usare i gay come ‘scudi umani’

© Foto : Fratelli d'ItaliaGiorgia Meloni ad una manifestazione di Fratelli d'Italia a Bologna: BOLOGNA “PIÙ SICUREZZA PIÙ ITALIA"
Giorgia Meloni ad una manifestazione di Fratelli d'Italia a Bologna: BOLOGNA “PIÙ SICUREZZA PIÙ ITALIA - Sputnik Italia, 1920, 09.07.2021
Seguici su
Meloni fuga ogni dubbio sull'omofobia di Fratelli d'Italia, non c'è nessuna fobia; sono quelli della sinistra che vogliono usare i diritti per fare propaganda politica.
Giorgia Meloni non ce l’ha con gli omosessuali, e il no alla legge Zan non ha niente e che vedere con l’omofobia, “qua non c’è nessuna fobia, è una questione razionale, si possono avere idee diverse sui contenuti di una legge”.
Questo il pensiero di Giorgia Meloni che parla del decreto Zan al quotidiano La Stampa durante il live ‘30 minuti al massimo’ con il direttore del quotidiano.
Per la leader di Fratelli d’Italia, la sinistra sta facendo “politica sulla pelle di gay e lesbiche, usando i più fragili come scudi umani per fare altro”.

No al tema dell’omosessualità alle elementari

La Meloni crede che non si debba portare il tema dell’omosessualità nelle scuole elementari, non facciamo educazione sessuale in quel contesto educativo quindi perché dovremmo parlare di omosessualità senza fornire i principi di base.
E se non facciamo educazione sessuale nelle scuole elementari, spiega Meloni, non è perché “siamo sessuofobi” ma è “perché è un tema complesso e io credo sia meglio venga affidato alle famiglie. Qui non c’è nessuna fobia, solo un punto di vista diverso”.
La Meloni, parlando della legge cosiddetta anti Lgbt del governo ungherese, sottolinea che quella legge dice una cosa semplice anche se con un tono che lei non userebbe mai: “non si fa propaganda gender nelle scuole, soprattutto se a farla sono associazioni che non sono riconosciute dal sistema formativo ungherese”.

Ddl Zan in Parlamento

Secondo il leader Fdi la sinistra, ad ogni modo, ha deciso di portare il testo Zan così com’è nelle aule del Parlamento e di vedere chi la vota e chi non la vota. Si andrà “alla conta” e non è detto che passi, perché il centrodestra su questa norma potrebbe ritrovare quella compattezza che in questi mesi di governo Draghi hanno un po’ perso.
Ed a proposito di compattezza del centrodestra, Meloni afferma che si tratta di ricostruzioni fantasiose quelle che la vedono in astio con Salvini per la leadership.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала