Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Boris Johnson: "Non è mai un momento perfetto per ritirare le forze dall'Afghanistan"

© REUTERS / HANNAH MCKAYBoris Johnson
Boris Johnson - Sputnik Italia, 1920, 08.07.2021
Seguici su
A inizio settimana, i media britannici hanno riferito che una unità dello Special Air Service (SAS), delle forze speciali dell'esercito britannico, rimarrà in Afghanistan anche dopo il ritiro delle truppe occidentali dal paese.
Il primo ministro, Boris Johnson, ha detto ai deputati che tutte le truppe britanniche stanno tornando nel Regno Unito dal paese dell'Asia meridionale, aggiungendo che la maggior parte del personale è già stato ritirato.

"Tutte le truppe britanniche assegnate alla missione della NATO in Afghanistan stanno tornando a casa. Per ovvie ragioni non rivelerò il tempo esatto della nostra partenza, ma posso dire alla Camera [dei Comuni] che la maggior parte del nostro personale è già partito", ha riferito Johnson al parlamento britannico.

Il primo ministro ha affermato che il Regno Unito non ha sottovalutato la sfida della missione NATO in Afghanistan e si è impegnato proseguire sulla strada del sostegno a Kabul anche dopo il ritiro delle truppe.

"La presenza militare internazionale in Afghanistan non è mai stata intesa come permanente. Noi e i nostri alleati della NATO prima o poi avremmo ritirato le nostre forze. L'unica domanda era quando, e non poteva esserci un momento perfetto", ha sottolineato il primo ministro.

Il capo di stato maggiore della Difesa britannico, Nick Carter, ha avvertito che è "plausibile" che il ritiro delle forze internazionali dall'Afghanistan possa comportare un significativo deterioramento della situazione.
La situazione potrebbe assomigliare alla guerra civile degli anni '90 "dove vedresti l’instaurarsi della cultura del signore della guerra e potresti vedere alcune delle istituzioni importanti come le forze di sicurezza fratturarsi su divisioni etniche o tribali", ha affermato Carter.
Questi ha sostenuto che "se ciò dovesse accadere, immagino che i talebani* controllerebbero parte del paese", aggiungendo, "ma, ovviamente, non controllerebbero tutto il paese".
In precedenza il Telegraph aveva citato un anonimo ex militare dello Special Air Service (SAS) secondo il quale un piccolo numero di forze speciali britanniche rimarrà in Afghanistan anche dopo il ritiro del contingente internazionale dal paese.
L'ex militare ha affermato che le truppe SAS avrebbero "fornito addestramento alle unità afgane e si sarebbero schierate con loro sul terreno come consiglieri", aggiungendo che non esiste "un tempo determinato" entro il quale le forze speciali britanniche continueranno ad avere gli stivali sul suolo dell’Afghanistan.
Un soldato dell'esercito degli Stati Uniti pattuglia con soldati afghani per verificare le condizioni nel villaggio di Yawez nella provincia di Wardak, Afghanistan, 17 febbraio 2010 - Sputnik Italia, 1920, 05.07.2021
Afghanistan, contingente dei reparti speciali britannici rimarranno come consiglieri

Ritiro delle truppe statunitensi dall'Afghanistan

A inizio settimana, il Comando centrale (CENTCOM), a sua volta, ha annunciato che il ritiro delle truppe statunitensi dall'Afghanistan è ora completo al 90%, aggiungendo che l'esercito americano ha consegnato circa 17.074 parti di equipaggiamento all'Agenzia logistica di difesa per la disposizione.
L'amministrazione Biden aveva inizialmente promesso di completare il ritiro delle truppe entro l'11 settembre, il giorno del 20° anniversario degli attacchi terroristici dell'11 settembre.
A fine giugno i media statunitensi hanno riferito che gli Stati Uniti potrebbero terminare il rimpatrio in pochi giorni, ma che potrebbero lasciare fino a 1.000 soldati da usare come forze di sicurezza per l'ambasciata americana e l'aeroporto della città. Gli Stati Uniti avevano circa 2.500 soldati in Afghanistan quando il processo di ritiro è iniziato l’1 maggio.
*Talebani sono un gruppo terroristico bandito in Russia e altri Paesi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала