Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Paesi Bassi, spari contro il giornalista investigativo Peter R. de Vries: tre arresti

© AFP 2021Peter R. de Vries
Peter R. de Vries - Sputnik Italia, 1920, 07.07.2021
Seguici su
Secondo i media olandesi, il giornalista è stato colpito da cinque colpi di arma da fuoco quando ha lasciato lo studio di RTL, dove è stato invitato a partecipare a uno show televisivo.
Tre persone sono state arrestate nei Paesi Bassi con l'accusa di aver sparato contro il famoso giornalista investigativo Peter R. de Vries, che è stato colpito alla testa da distanza ravvicinata in una strada di Amsterdam martedì sera.
"Peter R. de Vries è stato colpito stanotte sulla Lange Leidsedwarsstraat. È stato portato in ospedale con gravi ferite. La polizia ha avviato un'indagine su vasta scala", hanno detto le autorità locali via Twitter.
Il reporter 64enne è stato aggredito da uno sconosciuto, che ha aperto il fuoco contro di lui in piazza Leidseplein intorno alle 19:30. ora locale.

Le prove video, così come le dichiarazioni dei testimoni oculari, sono state registrate sulla scena da agenti delle forze dell'ordine.

Il primo ministro olandese Mark Rutte ha commentato la sparatoria, definendo l'incidente "scioccante e incomprensibile".
"E' stato un attacco a un giornalista coraggioso e anche un attacco alla stampa libera che è così fondamentale per la nostra democrazia", ​​ha dichiarato Rutte.

Chi era De Vries

De Vries, famoso per il suo giornalismo investigativo indipendente, ha affermato nel 2019 di essere ancora nella lista nera del presunto boss della criminalità organizzata Ridouan Taghi, che è stato arrestato a Dubai nello stesso anno ed è a tutt'oggi detenuto in una prigione di massima sicurezza nella città del sud dei Paesi Bassi di Vught.
All'epoca, il giornalista di cronaca nera aveva teorizzato che l'allora latitante Taghi, che già era stato collegato a diversi omicidi, volesse ucciderlo per le sue dichiarazioni.

Le accuse di De Vries hanno spinto il presunto boss criminale a emettere una contestazione, sostenendo che le autorità e il sistema giudiziario stessero "mentendo".

"Da ragazzo sono sempre stato molto interessato a guardare il tuo programma TV", avevaaffermato Taghi nel maggio 2019, riferendosi a "Peter R. de Vries, giornalista investigativo" ("Peter R. de Vries, misdaadverslaggever", in lingua originale), il programma televisivo incentrato su criminali di alto profilo e andato in onda dal 1995 al 2012.

"Ne sono molto lieto e tendo a crederci", aveva detto il giornalista per tutta risposta, mesi prima che Taghi fosse arrestato.

La condanna dell'Ue

Il presidente del Consiglio europeo ha stigmatizzato l'attentato avvenuto contro il famoso cronista di cronaca nera Peter R de Vries, definendola un attacco alle fondamenta dei valori europei.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала