Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Bernardo: “A Milano vincerò con l’ascolto di cittadini e periferie”

© Sputnik . Evgeny UtkinUna donna sta fotografando la piazza del Duomo a Milano
Una donna sta fotografando la piazza del Duomo a Milano - Sputnik Italia, 1920, 07.07.2021
Seguici su
Il pediatra, candidato sindaco per il centrodestra, spiega quali sono i suoi obiettivi nella campagna elettorale in una città che vede diversamente dall’uscente Sala.
Il primario di pediatria del Fatebenefratelli di Milano che da ieri è ufficialmente il candidato del centrodestra per la poltrona di sindaco del capoluogo lombardo, Luca Bernardo, si racconta oggi in due interviste al Corriere della Sera e a Repubblica e spiega come intende vincere le amministrative in autunno puntando soprattutto sull’ascolto.
“Milano mi ha dato tanto e quando uno riceve tanto è giusto che restituisca qualcosa. È come se dovessi onorare una cambiale che ho firmato tanti anni fa”, racconta.

La corsa per Milano

Bernardo che deve recuperare in tre mesi un gap di popolarità con il rivale e sindaco uscente Beppe Sala, ha annunciato che intende continuare a lavorare durante la sua campagna elettorale e girare in Vespa, non ha la patente, la città, anche le periferie che conosce per la sua attività di medico impegnato nel sociale.
“Milano è in cerca di ripresa, di rilancio. Voglio però partire con una campagna di ascolto, perché la cosa peggiore è non sentirsi considerati”.
Ieri la candidatura è arrivata dopo un ultimo vertice dei tre partiti, Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia.
Elezioni in Italia - Sputnik Italia, 1920, 06.07.2021
Il centrodestra unito per le amministrative: Bernardo a Milano e Maresca a Napoli
Bernardo, che arriva dalla società civile, spiega quale è la sua visione di Milano diversa da quella di Belle Sala “sulla tecnologia, l’innovazione, l’economia degli spazi. Non possono essere solo verdi, ma anche a misura d’uomo. Milano deve essere sempre più aperta non solo verso il futuro”.
Ma per Bernardo “il problema di Milano è che molti cittadini non si sentono ascoltati”.
Per questo il candidato vuole girare la città “palmo a palmo e ascoltando” i milanesi.
“Facendo il pediatra ho imparato a fare le diagnosi sul perché un bambino piange ascoltando le mamme”.
Un altro tema sarà il “rispetto delle donne”, aggiunge perché “nel 2020 il centro anti violenze ha ricevuto tre volte tanto telefonate sugli abusi e le violenze rispetto al passato. Non è più tollerabile”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала