Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Russia esorta il Regno Unito a porre fine alle provocazioni nel Mar Nero

© AP Photo / Zachary Pearson/US NavyIn this Tuesday, Nov. 19, 2019, photo made available by U.S. Navy, the aircraft carrier USS Abraham Lincoln, left, the air-defense destroyer HMS Defender and the guided-missile destroyer USS Farragut transit the Strait of Hormuz with the guided-missile cruiser USS Leyte Gulf.
In this Tuesday, Nov. 19, 2019, photo made available by U.S. Navy, the aircraft carrier USS Abraham Lincoln, left, the air-defense destroyer HMS Defender and the guided-missile destroyer USS Farragut transit the Strait of Hormuz with the guided-missile cruiser USS Leyte Gulf. - Sputnik Italia, 1920, 06.07.2021
Seguici su
Lo scorso 23 giugno il cacciatorpediniere della marina britannica, l'HSS Defender, era stato protagonista di uno sconfinamento non autorizzato nelle acque territoriali russe.
La Russia ha invitato il Regno Unito a mettere fine alle provocazioni avvenute in seguito all'incidente con la nave da guerra HMS Defender, ha detto il viceministro degli Esteri russo Sergey Ryabkov, aggiungendo che il Mar Nero non è un luogo per "tali giochi".
"Devi parlare nel modo più diretto possibile con i provocatori, spiegando in modo chiaro che la prossima volta dovrebbero lasciare da parte le loro provocazioni e non immischiarsi qui. Non è il luogo in cui tali giochi sono consentiti", ha detto Ryabkov in un'intervista ai media russi.
Il 23 giugno, il ministero della Difesa russo ha dichiarato che il cacciatorpediniere Defender della marina britannica era entrato nelle acque territoriali del paese vicino a Capo Fiolent, in Crimea.
L'HMS Defender - Sputnik Italia, 1920, 01.07.2021
NATO manterrà un ufficio di rappresentanza nel Mar Nero dopo l'incidente del Defender
La flotta russa del Mar Nero e le forze di sicurezza del confine hanno dovuto sparare colpi di avvertimento per imporre un cambio della propria rotta al cacciatorpediniere.

I militari hanno anche fatto decollare il caccia Su-24M per sganciare bombe sul percorso dell'HMS Defender, al fine di costringere il cacciatorpediniere britannico, che continuava ad ignorare gli avvertimento, a lasciare le acque russe.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала