Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Migranti, spari della Guardia Costiera libica contro barchino alla deriva: il video di Sea Watch

© AP Photo / Salvatore CavalliSea Watch 3
Sea Watch 3 - Sputnik Italia, 1920, 06.07.2021
Seguici su
Una motovedetta della Guardia Costiera libica ha aperto il fuoco contro un'imbarcazione che trasportava migranti nel Mediterraneo. E' quanto emerge da un video pubblicato da Sea Watch. La procura di Agrigento ha aperto un fascicolo.
L'aereo di ricognizione Sea Bird della ong tedesca Sea Watch ha avvistato lo scorso 30 giugno, durante un sorvolo dell'area Sar maltese, una motovedetta della Guardia Costiera libica mentre mentre inseguiva e apriva il fuoco ripetute volte contro una barca di legno che trasportava migranti. Sull'episodio, i pm di Agrigento hanno avviato un'indagine, secondo quanto ripota l'Avvenire.
In base ad un resoconto dell'incidente pubblicato lunedì 5 luglio dalla ong, Sea Bird aveva ricevuto un segnale di soccorso da un'imbarcazione contenente "50 persone, tra cui molti bambini" e presa di mira dalla Ras Jadir 648, una motovedetta donata alla Guardia Costiera libica dall'ex ministro degli Interni Marco Minniti.
"Non sparare", hanno ripetutamente chiesto alla Guardia Costiera libica gli attivisti di Sea Watch.
I militari libici, dal canto loro, consideravano lo scafo pieno di migranti una "barca di trafficanti". A causa della mancanza di carburante, hanno dovuto fare marcia indietro, il che ha permesso ai migranti di sbarcare sull'isola di Lampedusa la mattina del 1 luglio.

Indagine aperta

Secondo quanto riferisce l'Avvenire , la procura di Agrigento ha deciso di aprire un'inchiesta su questa "mancata strage in mare", dopo un esposto presentato dai legali di Sea Watch. Anche la marina libica ha aperto un'inchiesta interna.

Ripresa delle traversate

I tentativi dei migranti di attraversare il Mediterraneo sono aumentati negli ultimi mesi. Tra gennaio e aprile, quasi 11.000 persone hanno tentato di attraversare, e questo solo dalla Libia. In tutto il Mediterraneo, dall'inizio dell'anno sono stati registrati 866 decessi dall'Organizzazione internazionale per le migrazioni.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала