Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Cina chiede al mondo di rifiutare le azioni Usa di minaccia alla sicurezza informatica

© flickr.com / Alejandro JuárezA joint cyber cell needs a leader with familiar with the ins and outs of cybersecurity, but also capable of management.
A joint cyber cell needs a leader with familiar with the ins and outs of cybersecurity, but also capable of management. - Sputnik Italia, 1920, 06.07.2021
Seguici su
Pechino chiede alla comunità internazionale il rifiuto congiunto delle azioni statunitensi che mettono in pericolo la sicurezza informatica globale e violano le norme internazionali. Lo ha affermato il portavoce del ministero degli Esteri cinese Wang Wenbin.
Secondo il rappresentante del ministero degli Esteri cinese, "i fatti hanno più volte dimostrato che sono gli Stati Uniti a costringere le aziende ad aprire le 'porte di servizio' e ad ottenere, violando le regole, i dati degli utenti". Questa è la ragione per cui Washington "è la più grande minaccia alla sicurezza informatica globale".

"Chiediamo alla comunità internazionale di denunciare e respingere congiuntamente le azioni statunitensi che mettono in pericolo la sicurezza informatica globale e violano le norme internazionali", ha sottolineato il diplomatico.

Il portavoce ha anche denunciato che gli Usa da tempo utilizzano le proprie potenzialità tecnologiche per spiare i cittadini del proprio Paese e gli abitanti di altri stati, con la finalità di rubare dati e violare la privacy.
Wang Wenbin ha aggiunto che i fatti hanno più volte dimostrato le violazioni di Washington, come nel caso Edward Snowden o dei recenti scandali dell'intelligence statunitense, scoperta a spiare Angela Merkel con l'aiuto della Danimarca.
Il diplomatico cinese ritiene che gli Stati Uniti, dietro lo slogan della sicurezza informatica, stiano facendo pressioni sulle aziende di altri Paesi per espellere i concorrenti, per mantenere la propria egemonia su Internet.
Nel 2013, Snowden ha svelato i meccanismi globali dello spionaggio informatico, avviando un dibattito generale sulla privacy dei dati nello stato di diritto.
La Russia ha prima concesso asilo per un anno a Snowden, che potrebbe rischiare fino a 30 anni di carcere negli Stati Uniti, e poi un permesso di soggiorno a tempo indeterminato.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала