Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Europei di calcio: Il supercomputer ‘tifa’ per l’Italia

© AFP 2021 / Filippo MonteforteТренер сборной Италии по футболу Роберто Манчини
Тренер сборной Италии по футболу Роберто Манчини - Sputnik Italia, 1920, 06.07.2021
Seguici su
Un team di giornalisti sportivi ha inserito i dati forniti dalla Opta Sports in un supercomputer per provare a prevedere quale nazionale vincerà gli europei 2020. Considerato il livello di gioco e le performance finora mostrate, il responso dell’Intelligenza Artificiale è stato molo lusinghiero per la nostra nazionale.
Per scaramanzia è sempre bene ricordare che la palla è rotonda, o anche, come disse Trapattoni durante una epica intervista di qualche anno fa che i commentatori sportivi stanno ancora cercando di decrittare “la palla non è sempre rotonda a volte c'è dentro il coniglio”.
Fatta la dovuta premessa, e i dovuti gesti scaramantici, il responso dello Stats Perform Euros Prediction, un modello matematico utilizzato da alcuni media sportivi per provare a predire gli esiti dei grandi eventi sportivi, non può essere che lusinghiero per la nostra nazionale.
La Opta Sports è una società appartenente al gruppo Stats Perform di elaborazione dati sportivi con sede principale a Londra e altri uffici localizzati in tutto il mondo. Il lavoro svolto all'interno delle varie sedi è quello di raccogliere e analizzare i dati relativi a vari tipi di sport, in particolare il calcio; questi vengono archiviati e in tempo reale distribuiti in rete dopo pochi istanti che l'azione è avvenuta in campo. Il materiale raccolto è immagazzinato nel database che va a formare il più grande archivio sportivo del mondo.
Ed è sulla base di questi dati che, caricati di volta in volta sui vari computer ed elaborati attraverso differenti modelli matematici, stampa, broadcasting, sponsor e, soprattutto, il settore delle scommesse, trae le proprie conclusioni.
Il modello elaborato dallo Stats Perform Euros Prediction ha appunto previsto, dopo una simulazione di 40mila tornei Euro2020, che a Wembley l'11 luglio saranno Italia e Inghilterra a contendersi la coppa, con la prima ad essere accreditata delle maggiori probabilità di vittoria finale.
Secondo il modello elaborato dal supercomputer, la squadra di Roberto Mancini ha una probabilità del 39,1% di vincere il suo secondo Campionato Europeo, mentre l’Inghilterra una probabilità molto inferiore: 29,2%.
A Spagna e Danimarca invece rispettivamente il 23,1% e l'8,6% di possibilità.
Tali previsioni arrivano dopo che il commissario tecnico dell'Inghilterra, Gareth Southgate, ha dichiarato a The Independent che i calciatori danesi stanno "cavalcando un'ondata emozionale" che li ha trasformati in una "forza potente" prima del loro scontro con la squadra di casa.
Southgate ha affermato che la Danimarca è arrivata alle semifinali di Euro 2021 sulla scia dell'incidente di Christian Eriksen, il centrocampista danese che ha subito un arresto cardiaco nella partita di apertura della Danimarca contro la Finlandia ed è stato ricoverato d'urgenza in ospedale dopo aver ricevuto una rianimazione cardio polmonare in campo.
"[…] Posso immaginare come tutto questo possa aver insaldato lo spirito di squadra danese, il loro legame, ha detto l’allenatore, aggiungendo d’altra parte che giocare a Wembley darà alla sua nazionale comunque un vantaggio.
"Tornare a Wembley è una grande cosa per noi. Non spetta a me dire ai tifosi cosa dovranno fare”, ha detto il tecnico lasciando tuttavia intendere che si attende un importante sostegno.
L'Inghilterra non arriva in finale in un grande torneo di calcio da quando nel 1966 vinse il suo unico titolo di mondiale, anch’esso giocato in casa.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала