Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Tempi duri anche per i pizzaioli: arriva il robot che fa la pizza in 40 secondi - Video

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaUna pizza nel forno
Una pizza nel forno - Sputnik Italia, 1920, 05.07.2021
Seguici su
La robotizzazione nel settore dell’alimentazione è una realtà sulla quale molte start-up in tutto il mondo stanno puntando da diversi anni, ma solo ora iniziano ad apparire i primi veri robot pizzaioli operativi a tempo pieno. In Francia una vera pizzeria nel cuore di Parigi ha appena ‘assunto’ un nuovo dipendente.
Da oggi la pizzeria Pazzi nel quartiere Beaubourg a Parigi, ha un nuovo dipendente. Sarà in grado di fare una pizza ogni 40 secondi, lavorerà senza sosta e non chiederà mai gli straordinari o aumenti di stipendio.
Certamente, qualche cliente potrà lamentare una certa mancanza di ‘cuore’ nel prodotto, ma non è certo questo il primo caso di automazione nel mondo della ristorazione.
Un fast food in California tre anni fa assunse Flippy, un automat per la preparazione degli hamburger che attirò così tanti clienti da dover chiudere qualche giorno perché non riusciva a tenere il passo con la domanda della clientela.
Si trattava null’altro che di un braccio articolato robotico progettato dalla Miso Robotics per la catena di ristoranti CaliBurger, in grado di cuocere alla griglia 150 hamburger all'ora, nonché assemblare correttamente i panini. Poco dopo un’altra start-up americana creava un automa capace anche di affettare il pane e i pomodori.
A quanto pare la stessa cosa si può fare anche con le pizze. È vero che un autentico pizzaiolo umano avrà sempre una sensibilità maggiore e il suo prodotto sarà migliore, ma è anche vero che buona parte dei clienti non ha a sua volta la sensibilità al palato per cogliere certe differenze o le disponibilità economiche per potersele permettere certe raffinatezze. Perché non risparmiare sulla manodopera quindi, hanno iniziato a chiedersi molti imprenditori in tutto il mondo.
Secondo alcuni analisti, e testimonianze delle stesse pizzerie che hanno iniziato ad adottare questa strategia, le macchine possono ridurre dal 25 al 10% i costi della manodopera.
Ecco quindi che la pizzeria di Parigi, già la seconda dopo quella del centro commerciale Val d'Europe a est di della capitale francese, aperta da novembre 2019, ha sostituito i pizzaioli con il robot.
Il robot stende l'impasto, versa la salsa di pomodoro, aggiunge i condimenti, inforna la pizza, la estrae, la ripone sulla scatola di consegna e la taglia. Può arrivare a fare fino 80 pizze all’ora.
L'ambizione di Pazzi pizza è quella di diventare una vera e propria catena di fast food, su un modello simile a quello dei maggiori franchising del settore, ha spiegato ai media Philippe Goldman, amministratore delegato dell’azienda francese.
"Ora stiamo iniziando a internazionalizzarci perché nel nostro sviluppo commerciale, il 50% della domanda viene dall'estero", ha spiegato ai media. "Ovunque il fast food è in crisi per le assunzioni e la capacità di trovare dipendenti", ha aggiunto, sostenendo che il problema sia nella scarsa disponibilità di personale in generale e non nella scarsa disponibilità del personale, che pure esisterebbe, a lavorare come robot.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала