Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Incidente lago di Garda, arrestato il tedesco alla guida del motoscafo

© Sputnik . Alexander WilfIl lago di Garda
Il lago di Garda - Sputnik Italia, 1920, 05.07.2021
Seguici su
Il 52enne aveva travolto in acqua Greta Nedrotti e Umberto Garzarella mentre guidava ubriaco il suo motoscafo. Nei suoi confronti la procura ha emesso la misura di custodia cautelare in carcere per duplice omicidio colposo.
Patrick Alexander Kassen è rientrato in Italia accompagnato dal suo avvocato difensore per consegnarsi ai carabinieri presso il confine di Stato di Vitipieno.
I militari, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Brescia, hanno dato esecuzione alla misura cautelare in carcere per il duplice omicidio colposo di Greta Nedrotti e Umberto Garzarella.
Kassen li ha travolti, mentre guidava in conclamato stato di ebrezza il suo motoscafo per rientrare a Salò, dopo una serata con un connazionale.

L'incidente sul Lago di Garda

Il 52 enne tedesco lo scorso 19 giugno era assieme ad un amico sul lago di Garda. Entrambi erano venuti in Italia per assistere alla Mille Miglia e, dopo aver consumato la cena in un ristorante, stavano rientrando a Salò a tutta velocità su un motoscafo.
Nonostante fosse ubriaco, Kassen si è messo ugualmente alla guida, travolgendo la barca su cui si trovavano Greta Nedrotti di 25 anni e Umberto Garzarella, di 37. Dopo l'incidente i corpo privo di vita del giovane è stato rinvenuto sull'imbarcazione, fra Salò e San Felice del Benaco.
Il corpo della 25enne è stato ritrovato ad oltre 100 metri di profondità a 12 ore dall'incidente. L'autopsia ha stabilito che la giovane è morta per annegamento.
Guardia costiera - Sputnik Italia, 1920, 20.06.2021
Brescia, un morto e un disperso sul lago di Garda

Le indagini

Dopo il ritrovamento della barca, gli investigatori avevano facilmente individuato il motoscafo dei due tedeschi, che presentava evidenti segni d'urto, come responsabile dell'incidente.
Determinanti per l'esito delle indagini sono stati gli elementi univoci e concordanti di reità nelle mani della Procura, come la documentazione del conclamato stato di ubriachezza del 52enne, accertata da documentazioni video e certificazioni sanitarie che non lasciano spazio a dubbi.
Il lavoro degli inquirenti ha permesso di ricostruire la dinamica dell'incidente, accertando con una simulazione notturna svolta dalla guardia costiera una velocità di 20 nodi, ben quattro volte superiore a quella consentita.

Il ritorno in Germania

I due uomini, indagati a piede libero, sono però ugualmente rientrati in Patria. In ragione di ciò, la Procura della Repubblica di Brescia, che aveva dapprima richiesto ed ottenuto un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico del conducente del motoscafo, ha immediatamente chiesto un mandato di arresto europeo, attivando allo stesso tempo la collaborazione di Eurojust e del servizio di cooperazione internazionale di polizia presso il ministero dell’Interno.
Prima della convalida presso la Corte d'Appello di Monaco del mandato di arresto europeo, Kassen si è consegnato alle autorità italiane. Dopo le operazioni di rito è stato condotto nel locale carcere 'Neri Fischione, a disposizione dell'autorità giudiziaria.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала