Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Forze armate afghane usano armi americane per difendere il loro paese - Consigliere sicurezza

© AP Photo / Massoud HossainiSoldati di Afghanistan e NATO
Soldati di Afghanistan e NATO - Sputnik Italia, 1920, 05.07.2021
Seguici su
Il ritiro del contingente delle forze statunitensi dovrebbe essere completato entro il prossimo 11 settembre.
Gli Stati Uniti hanno già consegnato agli afgani la maggior parte delle armi che avevano in programma di fornire e le stanno usando per difendere la popolazione e l'integrità territoriale del paese, ha detto a Sputnik il consigliere per la sicurezza nazionale del presidente afghano, Hamdullah Mohib.
"Quindi, consegneranno alcune attrezzature, ma la maggior parte è già avvenuta. Le stiamo usando mentre parliamo per il popolo afghano e l'integrità territoriale dell'Afghanistan", ha detto Mohib quando gli è stato chiesto se gli Stati Uniti avrebbero trasferito il resto equipaggiamento militare alle forze governative afgane dopo aver lasciato il paese.
La maggior parte delle truppe statunitensi è già partita, con solo un numero limitato di soldati rimasti, "e quelle truppe sono state coinvolte nell'addestramento, nella consulenza e nell'assistenza", ha affermato il consigliere.
Allo stesso tempo, il consigliere per la sicurezza nazionale ha osservato che il governo sta lottando per vedere una risposta positiva da parte dei militanti talebani*.
"Finora purtroppo non abbiamo visto entusiasmo o sforzi in buona fede da parte dei talebani per i colloqui di pace", ha detto Mohib.
Il funzionario ha quindi indicato che le forze governative stanno organizzando la reazione contro le recenti offensive del movimento talebano, che ha preso di sorpresa le forze di sicurezza del paese
"I talebani hanno usato il vuoto in cui gli americani e le altre truppe internazionali stavano retrocedendo e hanno lanciato un'offensiva senza preavviso. E questo ha colto di sorpresa molte delle forze di sicurezza afghane. Perché come ho detto, ci aspettavamo la pace, non la guerra", ha detto.

Le relazioni intra-afghane

Sul rapporto con il movimento talebano, il consigliere nazionale ha puntualizzato che l'intenzione del governo è quella di "vedere i talebani rappresentati", senza che questo vada ad implicare un dominio in tutto l'Afghanistan.
"Vogliamo vedere i talebani inclusi nel governo ed essere rappresentati, ma gli afgani non sono pronti a che i talebani dominino tutto l'Afghanistan e dettino il modo in cui il popolo afghano deve vivere", ha affermato il consigliere per la sicurezza.
Un soldato dell'esercito degli Stati Uniti pattuglia con soldati afghani per verificare le condizioni nel villaggio di Yawez nella provincia di Wardak, Afghanistan, 17 febbraio 2010 - Sputnik Italia, 1920, 05.07.2021
Afghanistan, contingente dei reparti speciali britannici rimarranno come consiglieri

Il ritiro degli Stati Uniti

Gli Stati Uniti e la NATO hanno iniziato ufficialmente a ritirarsi dal Paese a maggio, più di un anno dopo che gli Stati Uniti e il movimento radicale talebano hanno raggiunto un accordo per il quale ritiro delle forze straniere dall'Afghanistan era una delle condizioni.
Ad aprile, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha promesso di ritirare completamente le truppe americane dal paese entro l'11 settembre, nel ventesimo anniversario degli attacchi alle Torri Gemelle.
*I "talebani" sono un'organizzazione di stampo terroristico dichiarata fuori legge in Russia e in altri Paesi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала