Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ddl Zan, Salvini invita il PD a trovare un'intesa: "Basta litigare, la libertà d'amare è sacra"

© AP Photo / Efrem LukatskyBandiera arcobaleno
Bandiera arcobaleno - Sputnik Italia, 1920, 05.07.2021
Seguici su
Resta accesa la discussione sulle modifiche al testo della legge contro l'omotransfobia, dopo la proposta di Italia viva di tornare al ddl Scalfarotto del 2018, firmato anche da Zan, dove non sono presenti i riferimenti all'identità di genere.
Matteo Salvini apre al dialogo con il PD sul Ddl Zan e chiede di trovare un'intesa al più presto sulla legge contro l'omotransfobia.
"Accogliamo l'invito della Santa Sede, troviamoci entro domani e condividiamo insieme un testo che aumenti le pene per chi discrimina o aggredisce due ragazzi o due ragazze che si amano, la libertà di amare è sacra", scrive il leader leghista in un post di Facebook.
Salvini chiede di convergere su un testo che superi i controversi articoli 1 sull'identità di genere, il 4 che contiene la cosiddetta "clausola salvaidee" e il 7 che istituisce le giornate di sensibilizzazione nelle scuole. In questa direzione va il testo recentemente proposto come mediazione da Italia viva, che ripropone il precedente ddl Scalfarotto.
"Se dal ddl Zan togliamo l’ideologia, il coinvolgimento dei bambini e l’attacco alla libertà di pensiero, intervenendo sugli articoli 1, 4 e 7, finalmente si smette di litigare e si approva una norma di protezione e civiltà", prosegue.
Per il capo del Carroccio dovrà essere il PD adesso a decidere se mediare o rifiutare il dialogo che invece è invocato da associazioni e movimenti gay, lesbiche e femministe. In tal caso, osserva , dovrà assumersi "la responsabilità di affossare questa legge.
"A me non interessa litigare, io lavoro per risolvere i problemi e proteggere gli italiani".
Il testo che prevede l’inasprimento delle pene per i crimini e le discriminazioni contro omosessuali, transessuali, donne e disabili, approderà in aula in Senato il 13 luglio.
Gay Pride - Sputnik Italia, 1920, 04.07.2021
Ddl Zan, Cirinnà contro Italia Viva: "Se vogliono accordarsi con la Lega, lo dicano chiaramente"

L'iter del Ddl Zan

Il testo del Ddl Zan contro l’omotransfobia è stato approvato il 4 novembre del 2020 alla Camera ed è successivamente approdato in commissione Giustizia al Senato dove è in corso un dibattito acceso sui punti ritenuti più critici dagli esponenti di centrodestra, ma anche da parte del centrosinistra, in particolare dal mondo femminista e Italia Viva.Nella discussione era intervenuto con una nota verbale anche il Vaticano che con un gesto diplomatico senza precedenti aveva invocato il rispetto del Concordato da parte delle autorità italiane sulla “libertà garantita alla Chiesa”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала