Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Iran nega coinvolgimento in attacchi alle basi statunitensi in Iraq e Siria

© AFP 2021 / Carlos BarriaLe bandiere degli Usa e dell'Iran
Le bandiere degli Usa e dell'Iran - Sputnik Italia, 1920, 03.07.2021
Seguici su
L'Iran confuta le accuse degli Stati Uniti sul suo presunto coinvolgimento in attacchi alle basi statunitensi in Iraq e Siria. Lo ha affermato il rappresentante permanente iraniano presso le Nazioni Unite, Majid Takht-Ravanchi.
Il Pentagono aveva riferito in precedenza che i suoi aerei da guerra hanno bombardato strutture al confine tra Siria e Iraq presumibilmente utilizzate dalle milizie sostenute dall'Iran, rispondendo così a una serie di attacchi di droni contro le truppe e le basi statunitensi in Iraq.
"Rifiutiamo fermamente tali ipotesi e le consideriamo errate", ha detto Takht-Ravanchi nel suo messaggio a nome del presidente del Consiglio di sicurezza dell'Onu, pubblicato sul sito web del governo iraniano.
Il testo sottolinea che le affermazioni sul presunto coinvolgimento iraniano negli attacchi sono "completamente infondate".
Inoltre, secondo Takht-Ravanchi, gli attacchi statunitensi contro obiettivi in ​​Iraq e Siria rappresentano "una flagrante violazione del diritto internazionale".
"L'Iran condanna fermamente le azioni illegali che violano la sovranità dei due Paesi della regione", ha aggiunto.
Il diplomatico ha denunciato che Washington, incolpando altri Paesi nell'area, cerca di nascondere le proprie "azioni destabilizzanti".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала