Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Canada, ondata di "morti improvvise e inaspettate" probabilmente dovuta al caldo estremo

© AFP 2021 / Getty Images North America / Nathan HowardCaldo a Portland
Caldo a Portland - Sputnik Italia, 1920, 03.07.2021
Seguici su
Durante l'ondata di caldo che attanaglia la provincia canadese della British Columbia da diversi giorni, violenti incendi hanno danneggiato le infrastrutture locali e costretto all'evacuazione dei residenti.
La provincia più occidentale del Canada, la British Columbia, impegnata a fare i conti con un'ondata di caldo senza precedenti, ha riportato un numero crescente di vittime.
Il capo medico legale della provincia, Lisa Lapointe, è stata citata da AP per aver affermato che il suo ufficio aveva ricevuto segnalazioni di almeno 486 "morti improvvise e inaspettate" tra venerdì e mercoledì pomeriggio.
Secondo la Lapointe, i dati precedenti mostravano che circa 165 persone sarebbero morte nella provincia in soli cinque giorni.
"Stiamo rilasciando queste informazioni poiché si ritiene che probabilmente il clima estremo che la BC ha sperimentato la scorsa settimana sia un fattore che contribuisca in modo significativo all'aumento del numero di morti", ha affermato in una nota.
Probabile che dietro la maggior parte delle morti ci sia l'ondata di caldo, poiché dal 27 giugno al 29 giugno Lytton, una città canadese nella catena montuosa costiera della British Columbia, ha battuto il record di massima temperatura nella storia del Canada per tre giorni consecutivi.
Domenica la città ha registrato 46,6°, lunedì 47,8° e martedì 49,6°.
La precedente temperatura record in Canada era di 45°, registrata il 5 luglio 1937 a Midale e Yellow Grass, nel Saskatchewan.
La stessa Lytton aveva precedentemente registrato una temperatura di 44,4° nel 1941.
I funzionari hanno affermato che probabilmente saranno necessari mesi per determinare la causa esatta della morte di centinaia di residenti, in particolare tra gli anziani della provincia.
Molte delle morti registrate nell'ultima settimana riguardano persone anziane che vivono da sole in residenze private con ventilazione minima", ha affermato la Lapointe.
Il caldo ha anche innescato devastanti incendi boschivi. Si ritiene che almeno due persone siano morte in un incendio che ha devastato Lytton mercoledì. Il 2 luglio sono stati segnalati 136 incendi attivi nella Columbia Britannica, di cui nove "preoccupanti", secondo i funzionari.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала