Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Boom del risparmio con il Covid: flusso record sui conti correnti degli italiani

© Sputnik . Mihail KutuzovDollari ed euro
Dollari ed euro - Sputnik Italia, 1920, 03.07.2021
Seguici su
Boom del risparmio delle famiglie nell'anno della pandemia: accantonati 126 miliardi di euro.
Niente vacanze, shopping e cene fuori. Con la paralisi dei consumi provocata dalla pandemia nel 2020 gli italiani hanno risparmiato 126 miliardi di euro. Il 264 per cento in più rispetto al 2019, anno in cui il risparmio delle famiglie del Bel Paese si attestava sui 47,7 miliardi.
Secondo i dati dell’Abi, ripresi da Repubblica, oltre la metà di questo flusso enorme di denaro riposa nei conti correnti. L’aumento su base annua dei depositi registrato lo scorso maggio è stato di 135 miliardi di euro, per un totale di 1.774,6 miliardi.
Tra le attività finanziarie delle famiglie, che secondo l’Abi sono aumentate del 2,2 per cento rispetto all’anno precedente, da 4.675 a 4.777 miliardi, sono cresciuti i depositi, le assicurazioni sulla vita, i fondi pensione e le quote di fondi comuni. Meno interesse, invece, c’è stato per le obbligazioni bancarie e le azioni e partecipazioni.
Salgono del 4,4 per cento nel mese di maggio anche i prestiti erogati nei confronti di famiglie e imprese, con i tassi di finanziamento che si sono mantenuti “ai minimi storici”. Quelli sui mutui, invece, hanno subito un lieve rialzo.
La domanda da parte delle famiglie, tuttavia, sarebbe “lievemente diminuita, risentendo del calo della fiducia dei consumatori”. Un trend, questo, che secondo le banche potrebbe invertirsi già nel trimestre in corso.
Recentemente il ministro dell’Economia, Daniele Franco, ha affermato che l’aumento del risparmio delle famiglie è positivo "per la ripresa dei consumi". Ma i dati diffusi dall’Istat per il primo trimestre del 2021, parlano di un calo della spesa dello 0,6 per cento, a fronte di un aumento dell’1,5 per cento del reddito disponibile delle famiglie.
Anche i dati Istat, diffusi dall’Ansa, inoltre, parlano di una propensione al risparmio pari al 17,1 per cento, in crescita dell’1,8 per cento rispetto al trimestre precedente. I livelli del reddito disponibile e del potere d’acquisto restano però ancora inferiori a quelli pre-Covid.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала