Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sileri guarda all’orizzonte e non scorge lockdown e zone rosse

© AP Photo / Andrew MedichiniPierpaolo Sileri
Pierpaolo Sileri - Sputnik Italia, 1920, 02.07.2021
Seguici su
Il sottosegretario Pierpaolo Sileri è salito sul punto di vedetta per scrutare l’orizzonte pandemico e non ha scorto all’orizzonte zone rosse o lockdown per l’Italia.
"Grazie ai vaccini penso che non avremo altre ondate importanti e non vedo all'orizzonte né lockdown né zone rosse", ha detto durante una intervista rilasciata a Sky Tg24 e come riportato anche da Fanpage.
Quel che serve è completare la vaccinazione degli italiani, ha ricordato il sottosegretario:
“I vaccini funzionano contro la variante Delta e chi dice di no mente, e basta vedere cosa sta accadendo nel Regno Unito dove aumentano i contagi, ma non i ricoveri in terapia intensiva e i morti. Questo significa che anche la prima dose offre una buona protezione”.
Del resto i dati epidemiologici diffusi questa mattina dall’Iss con il Ministero della Salute, e frutto del monitoraggio settimanale, fanno ben sperare. L’rt è sceso a 0,63 e i casi di contagio sono 9 ogni 100 mila abitanti.
Anche il fortemente cauto ministro della Salute Roberto Speranza questa mattina si è sbilanciato affermando che non ha dovuto firmare nuove ordinanze perché la situazione è in miglioramento, salvo poi ricordare che non è ancora il momento di dire che tutto è finito.

Discoteche con doppia dose e green pass

Capitolo discoteche, si possono riaprire, ha affermato Sileri, ma serve la doppia dose, di vaccino ovviamente e il green pass.
Certo far entrare la gente con il controllo del green pass rallenterà un po’ le procedure come testimoniano le esperienze presso gli aeroporti, ma se non si potrà fare altrimenti per riaprire le discoteche, sarà così.

“Ma credo che le discoteche debbano essere riaperte a partire dal 10 luglio e che l'ingresso debba essere consentito a tutti coloro che sono in possesso del green pass con due dosi di vaccino. Se poi i gestori faranno anche i tamponi le discoteche diventeranno un ulteriore filtro e ci aiuterebbero molto nella lotta contro il virus”, ha concluso Sileri.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала