Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Finlandia, rinvenuta statuetta di 4.400 anni presumibilmente legata a culti sciamanici - Foto

© Fotolia / KrugloffScavi archeologici
Scavi archeologici - Sputnik Italia, 1920, 01.07.2021
Seguici su
Anche se si ritiene che nella cosmologia ugrofinnica e Sami gli sciamani fossero ritenuti in grado di trasformarsi in serpenti, il ruolo esatto della rara reliquia preistorica a forma di vipera ha lasciato i ricercatori perplessi. Potrebbe essere stata usata come strumento degli sciamani, statuetta decorativa, offerta votiva o strumento di pesca.
Un bastone di legno a forma di serpente risalente a circa 4400 anni fa è stato trovato nei pressi di un lago nel sud-ovest della Finlandia. Lo riferisce il portale LiveScience.
La statuetta, lunga 53 centimetri e con uno spessore di circa 2,5 centimetri, è stata ricavata da un unico pezzo di legno.
Kristiina Mannermaa, professore nel Dipartimento delle Culture dell'Università di Helsinki, ha notato che la scoperta è speciale poiché il suolo acido della Finlandia conserva raramente le reliquie di legno per così tanto tempo.
"La statuetta è molto naturalistica e assomiglia a un serpente nell'atto di strisciare o nuotare", ha dichiarato il team di ricerca alla rivista 'Antiquity'.
Sonja Hukantaival, ricercatrice post-dottorato di Folklore nordico presso l'Accademia Turku, non coinvolta nello studio, ha suggerito che la reliquia può infatti rappresentare un vipera, in base alla forma della sua testa, al corpo corto e alla coda ben distinguibile. Ha anche sottolineato il ruolo della vipera nella religione e nel folklore della tarda epoca in questione.
L'archeologo Satu Koivisto, ricercatore post-dottorato dell'Università di Turku e autore principale del progetto, ha affermato che, nonostante tutta la sua esperienza come archeologo, la statuetta "gli ha dato i brividi" e lo ha lasciato "assolutamente senza parole".
Tuttavia, il ruolo della reliquia divide i ricercatori: secondo loro avrebbe potuto infatti essere usata come statuetta decorativa, strumento di uno sciamano, offerta alla divinità o come strumento di pesca, poiché l'area del ritrovamento era frequentata da pescatori in passato.
Secondo gli studiosi, "come ipotesi preliminare, sembra ragionevole, tuttavia, collocare il manufatto nella sfera religiosa", poiché nella cosmologia ugrofinnica e Sami si credeva che gli sciamani fossero in grado di trasformarsi in serpenti. Tuttavia, poiché il manufatto risale a un'epoca preistorica, che non ci ha lasciato testimonianze scritte, il suo scopo non può essere stabilito di sicuro.
I Sami vivono attualmente nella Scandinavia settentrionale e in Russia, mentre le lingue ugrofinniche sono ampiamente parlate in Scandinavia, nell'Europa orientale e parti della Russia.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала