Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

“Errori procedurali”: Corte Suprema annulla condanna violenza sessuale e scagiona Bill Cosby

© AP Photo / John MinchilloBill Cosby
Bill Cosby - Sputnik Italia, 1920, 01.07.2021
Seguici su
Ci sarebbe stata una “violazione del processo” da parte dell’accusa, secondo la Corte Suprema della Pennsylvania, tale per cui l’intero processo è stato invalidato e il comico Bill Cosby, accusato, condannato e dopo aver già scontato due anni di carcere, è stato rilasciato.
I giudici hanno affermato che c'è stata una "violazione del processo" da parte dell'accusa, ma nelle motivazioni hanno anche ammesso che la loro sentenza sia stata quantomeno insolita, pur se giustificata dalle circostanze.
"C'è un solo rimedio che può riportare completamente Cosby allo status quo ante. Deve essere rilasciato, e ogni futuro procedimento giudiziario su queste particolari accuse dovrà essere escluso. Non contestiamo che questo rimedio sia grave e raro. Ma qui è giustificato", si legge nel verdetto diffuso mercoledì.

Di cosa era accusato Cosby

Cosby, classe 1937, noto in tutto il mondo per le sue serie televisive e i suoi show umoristici degli anni ’80, nel 2006 venne denunciato dalla cestista canadese Andrea Erminia Constand, classe 1973, per averla stuprata facilitato dalla somministrazione abusiva di sostanze stupefacenti due anni prima in una casa di Filadelfia di proprietà dello stesso attore. L'accusa della Constand successivamente indusse almeno una cinquantina di altre donne a denunciare atti di libidine violenta e molestie sessuali di vario genere, spesso coniugate alla forzata assunzione di droghe, da parte del comico.

Per cosa era stato condannato

Nel 2018 Cosby venne riconosciuto colpevole del caso Constand ma non delle accuse di tutte le altre donne intervenute successivamente a testimonianza. Quella condanna venne vista come un momento fondamentale nel movimento #MeToo.

Perché è stato liberato

Dopo aver scontato due anni di condanna in una prigione vicino a Filadelfia, Cosby ieri è stato liberato grazie alla sentenza della Corte Suprema.
Si sarebbe trattato di una “violazione del processo” come hanno spiegato gli stessi giudici, una questione procedurale per meglio dire.
La questione, estremamente complessa tanto da riempire ben 79 pagine di motivazione, è che la signora Constand si era rivolta per la prima volta alla polizia per l'aggressione nel 2005, cioè un anno dopo il fatto e un anno prima della denuncia pubblica, ma l'ex procuratore di stato, Bruce Castor, in quell’occasione non sporse denuncia penale raggiungendo un accordo scritto con l’attore nel quale l’ex pubblico ministero dichiarava che non avrebbe accusato il signor Cosby se avesse testimoniato nella causa civile (ma non penale) della signora Constand.
Tra le altre cose i giudici della Corte Suprema affermano anche che alcune testimonianze di accusattrici estranee al caso avevano contaminato il processo.

Reazioni

Alle reazioni prevedibilmente positive dei fan, della famiglia, degli avvocati e dello stesso Cosby, ha fatto eco la dichiarazione del pubblico ministero attuale del caso, Kevin Steele, che ha dichiarato che “il signor Cosby è stato dichiarato colpevole da una giuria e ora è libero su una questione procedurale irrilevante per i fatti del crimine. La mia speranza è che questa decisione non smorzi la denuncia di aggressioni sessuali da parte delle vittime... Crediamo ancora che nessuno sia al di sopra della legge, compresi coloro che sono ricchi, famosi e potenti".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала