Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Cina non sarà vittima di bullismo, "Chiunque osi provare avrà la testa sbattuta contro la muraglia"

© AP Photo / Minh HoangXi Jinping
Xi Jinping - Sputnik Italia, 1920, 01.07.2021
Seguici su
Giovedì, Piazza Tiananmen a Pechino ha ospitato un incontro cerimoniale per celebrare il 100esimo anniversario della fondazione del Partito comunista cinese.
Il presidente cinese Xi Jinping ha avvertito che le forze straniere che tentano di intimidire la nazione "avranno la testa sbattuta" e saluteranno un "nuovo mondo" creato dal popolo cinese.
"Chiunque proverà a farlo avrà la testa sbattuta sanguinosamente contro la Grande Muraglia d'acciaio forgiata da oltre 1.4 miliardi di cinesi", ha detto il presidente cinese.
"Il popolo cinese non è solo bravo a distruggere il vecchio mondo, ma ne ha anche creato uno nuovo", ha detto Xi Jinping. "Solo il socialismo può salvare la Cina".

Xi Jinping: non tollerabili gli "insegnamenti arroganti" delle altre nazioni

Xi Jinping ha aggiunto che la Cina imparerà dall'esperienza di altri paesi, ma non tollererà gli "insegnamenti arroganti" delle altre nazioni. Secondo lui, è arrivata una nuova era, in cui le potenze mondiali non saranno più in grado di imporre trattati ineguali alla RPC; la nazione cinese si è alzata in piedi e non permetterà a nessun altro di controllare il suo destino.
Il presidente ha anche detto che le autorità del paese dovrebbero trasformare l'Esercito popolare di liberazione della Cina in una delle forze armate più forti al mondo per proteggere la sicurezza nazionale. Ha sottolineato l'importanza di modernizzare e proteggere la sovranità cinese.
Il discorso del segretario generale è stato accompagnato da un fragoroso applauso da parte di 70mila spettatori in Piazza Tiananmen a Pechino.
Missili balistici cinesi DF-41 - Sputnik Italia, 1920, 01.07.2021
Cina avvia costruzione di oltre 100 nuovi silos per missili balistici
Il discorso di Xi è arrivato anche in seguito alle crescenti tensioni tra Cina e Stati Uniti a causa di una serie di questioni, tra cui Taiwan e un'indagine sulle origini di COVID-19.
Pechino aveva in precedenza criticato le affermazioni di Washington secondo cui la Cina rischia di affrontare l'isolamento se non accetta un'altra indagine sulle origini del COVID-19, definendole "puro ricatto e minaccia".
Per quanto riguarda Taiwan, l'amministrazione Biden ha rafforzato il suo sostegno diplomatico e militare per la nazione insulare dal primo giorno alla Casa Bianca, iniziando con l'invio del suo ambasciatore de facto all'inaugurazione di Biden. Pechino considera Taiwan parte integrante della Cina e ha ripetutamente ripreso gli Stati Uniti per l'atto di “intromettersi” negli affari regionali.
Laboratorio P4 dell’Istituto di Virologia di Wuhan - Sputnik Italia, 1920, 30.06.2021
Media USA accusano laboratorio di Wuhan essere coinvolto in “programma militare segreto” della Cina
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала