Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Pestaggi carcere Santa Maria Capua Vetere, Pd: ministro Cartabia riferisca in aula

© REUTERS / Flavio Lo ScalzoMilano, rivolta in carcere San Vittore
Milano, rivolta in carcere San Vittore  - Sputnik Italia, 1920, 30.06.2021
Seguici su
Monta l'indignazione politica per quanto accaduto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, dove i detenuti sono stati picchiati e umiliati. Ora il Pd chiede le responsabilità della catena gerarchica.
Le immagini dei pestaggi immotivati ad opera di numerosi agenti della Polizia del penitenziario ai danni dei detenuti del carcere di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) il giorno successivo alla rivolta del 2020, scuotono il mondo politico.
E se Matteo Salvini della Lega ha scritto sui social network che lui si fida “delle nostre donne e dei nostri uomini in divisa”, precisando che chi aveva sbagliato “è giusto che paghi”, il Partito Democratico arriva a chiedere l’intervento in aula del ministro della Giustizia Marta Cartabia.
Il vicepresidente del gruppo Pd alla Camera, Piero De Luca, commentando quanto emerge dalle indagini e dai video della sorveglianza interna del carcere ha affermato:
“Siamo profondamente indignati per le notizie che stanno emergendo sulle violenze degli agenti della polizia penitenziaria perpetrate nei confronti dei detenuti del carcere di Santa Maria Capua Vetere. Sono inaccettabili e vergognose in un Paese civile. Come appena rilevato in Aula dal collega Emanuele Fiano, il gruppo Pd chiede che la ministra Cartabia riferisca in Parlamento su quanto accaduto”, lo riporta La Repubblica.

Pd non mette in discussione le forze dell’ordine

Queste azioni, dice il deputato del Pd De Luca, “vanno dunque condannate e stigmatizzate con forza, senza intaccare in alcun modo il grande rispetto che tutti abbiamo per la divisa e le forze dell'ordine in generale. È proprio a tutela degli agenti che ogni giorno onorano con serietà e responsabilità il proprio impegno, che questi comportamenti individuali vergognosi vanno fortemente e nettamente sanzionati perché indegni di un Paese come l'Italia”.

Le parole di Emanuele Fiano in aula

“Sono atti ingiustificabili e inaccettabili che riguardano alcuni appartenenti al corpo della Polizia Penitenziaria”, ha detto in aula questa mattina il deputato del Pd Emanuele Fiano.
“Alcuni, non facciamo partire polemiche assurde sul fatto che noi staremmo attaccando complessivamente quel corpo. Ma le accuse riguardano anche chi stava sopra di loro nella catena gerarchica”, ha sottolineato Fiano.
Quelle immagini viste da milioni di italiani “ci fanno inorridire, sono immagini di detenuti picchiati e umiliati senza alcun motivo e per quelle azioni va pretesa giustizia”, ha affermato l’onorevole Fiano.
E quindi la richiesta di Fiano al governo italiano: “Dal Governo vogliamo sapere chi fosse a conoscenza nella catena gerarchica di cosa stesse accadendo. Vogliamo che sia fatta luce a tutti i livelli. Niente può giustificare quegli atti”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала