Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Meloni chiede a Grillo di scusarsi con italiani dopo aver dato dell’incapace a Conte

© AFP 2021 / Guglielmo MangiapaneLeader del partito Fratelli d'Italia Giorgia Meloni
Leader del partito Fratelli d'Italia Giorgia Meloni - Sputnik Italia, 1920, 30.06.2021
Seguici su
Ora Conte è un incapace dopo averlo sostenuto a spada tratta quando era presidente del Consiglio, Giorgia Meloni crede che Grillo dovrebbe scusarsi con gli italiani. E del Movimento dice...
Giorgia Meloni usa come un boomerang le parole del garante del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, che ha detto di Giuseppe Conte di uomo senza visione politica e capacità manageriale.
“Grillo adesso dice che Giuseppe Conte non ha ‘né visione politica, né capacità manageriali, né esperienza di organizzazioni, né capacità di innovazione’ e si augura anche che le persone lo abbiano capito. Praticamente Conte non va bene per guidare il partito di Grillo, però gli hanno dato in mano le sorti di una Nazione in piena emergenza con tutti i disastri derivati. Tranquillo Beppe, non solo gli italiani hanno capito tutto, ma hai appena confermato loro che il vostro unico interesse sono le poltrone”.
Così ha scritto la presidente di Fratelli d’Italia sui suoi canali social usando le parole dell’elevato Grillo pubblicate da questi sul suo blog.
Giorgia Meloni  - Sputnik Italia, 1920, 29.06.2021
Sondaggi, Fratelli d'Italia supera la Lega e diventa il primo partito d'Italia
Se dentro casa sua, cioè, dentro il Movimento 5 Stelle, c’è un enorme sconcerto per le parole di Grillo, all’esterno gli avversari si prendono gioco di quanto accade.
“Mi fa sorridere che Beppe Grillo dica che Conte non è in grado di guidare il Movimento 5 stelle, perché devo ricordargli che lui ce l'ha piazzato al governo della nazione. Se non è in grado di fare il capo del M5s, come poteva fare il presidente del Consiglio? Questa cosa la trovo assolutamente surreale”, ha detto la presidente di Fratelli d'Italia, citata dall'Ansa, rispondendo a una domanda sulle divisioni all'interno dei partito grillino durante una conferenza a Roma organizzata dal movimento giovanile e universitario del partito.
Meloni crede che Grillo “si dovrebbe scusare con gli italiani se la pensa così”.

Non una questione di leadership ma di identità

Giorgia Meloni ha fatto anche notare che a questo punto nel Movimento 5 Stelle non è più una questione di leadership ma di identità: “ha tradito tutte le promesse e gli impegni assunti negli anni e oggi non ha più argomenti. Credo che si vada verso un sistema sempre più bipolare e questa è una buona notizia”.

Grillo - Crimi ai ferri corti

E che tra i pentastellati ci sia ormai una situazione da “guerra civile interna", lo si capisce dall’ultima telefonata che sarebbe intercorsa tra il capo ad interim Vito Crimi e il garante.
Crimi avrebbe detto a Grillo che loro sono pronti a pubblicare lo Statuto scritto da Giuseppe Conte, ottenendo come risposta che questo equivarrebbe a farsi espellere dal partito a 5 stelle, lo riporta il Corriere della Sera.
Il reggente starebbe così sfidando apertamente Grillo, in particolare per quanto riguarda il ritorno al voto su Rousseau:
“Il voto, tuttavia, non potrà avvenire sulla piattaforma Rousseau, poiché questa è inibita al trattamento dei dati degli iscritti al Movimento. Inoltre, consentire ciò violerebbe quanto disposto dal Garante della Privacy.”
Ma Crimi potrebbe addirittura lasciare presto la barca:
“Gli avvenimenti di questi giorni, in particolare delle ultime ore, mi inducono ad una profonda riflessione sul mio ruolo nel Comitato di Garanzia e sulla mia permanenza nel Movimento.”
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала