Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Tecnologia 5G nelle Isole, in Calabria e Campania: il MISE stanzia 3 milioni di euro

© Foto : Evgeny UtkinLe ragazze con il cellulare a Milano, Italia
Le ragazze con il cellulare a Milano, Italia - Sputnik Italia, 1920, 29.06.2021
Seguici su
Il ministero ha pubblicato un avviso per promuovere l’avvio di nuovi progetti di ricerca basati su tecnologie 5G nel settore della produzione e distribuzione di contenuti audiovisivi.
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha avviato una procedura di acquisizione di proposte progettuali per l'impiego della tecnologia 5G nei settori di produzione e distribuzione di contenuti audiovisivi.
"L’obiettivo è quello di sperimentare soluzioni innovative mirate a dimostrare la capacità di supportare la trasformazione digitale dell’industria creativa e culturale del Paese nel settore dei servizi dei media audiovisivi" si legge nella nota del Mise.
La procedura prevede la selezione di progetti pilota, della durata di un anno, che realizzino reti e servizi innovativi per il settore della produzione di contenuti audiovisivi, la loro trasmissione e fruizione, basati su tecnologia 5G per la banda larga mobile, anche mediante l’impiego della banda 700 MHz.
"Le proposte progettuali dovranno prevedere lo sviluppo di casi d’uso che presentino caratteristiche applicative coerenti con l’impiego della tecnologia 5G, per valorizzare un ambiente digitale multi-piattaforma che punta a realizzare contenuti di alta qualità, fruibili in realtà̀ aumentata, virtuale, immersiva ed interattiva nell’ambito della produzione video remota e distribuita, della DAD+gaming, di eventi live e documentari" prosegue la nota del Mise.
Per questa sperimentazione sono stati messe a disposizione risorse per 3,2 milioni di euro che potranno essere concesse fino ad un massimo del 50% delle spese progettuali.

Come presentare la domanda

Le domande potranno essere presentate da imprese del settore, anche in forma aggregata, entro il 26 luglio 2021 e dovranno essere realizzate all’interno delle città di Cagliari, Salerno, Palermo, Vibo Valentia.
Potranno partecipare le appartenenti alle categorie BNO (Broadcaster Network Operator), MNO (Mobile Network Operator), produttori audiovisivi, imprese di livello nazionale/internazionale con competenze specifiche nel settore oggetto della proposta progettuale.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала