Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sembra facile? Gli scarabei possono camminare a testa in giù sotto la superficie dell’acqua - Video

© SputnikLobby e politici, i parassiti dello stato
Lobby e politici, i parassiti dello stato - Sputnik Italia, 1920, 29.06.2021
Seguici su
Secondo gli scienziati, ma soprattutto secondo alcune documentazioni video, alcune specie di scarabeo sarebbero in grado di sfruttare la tensione superficiale dell’acqua per camminare sotto la superficie a testa in giù come su di un vetro.
In fisica il concetto di ‘tensione superficiale di un fluido’ è ben noto. Si tratta della tensione meccanica di coesione delle particelle sulla sua superficie esterna. In parole povere è quella cosa per cui alcuni insetti, particolarmente leggeri, come per esempio l’idrometra, possono tranquillamente camminare sull’acqua senza sprofondare, le gocce di rugiada sono rotonde come palline, e la classica goccia può far traboccare il vaso, come si usa dire anche metaforicamente.
Ma se la tensione superficiale dell’acqua forma una pellicola in superficie sulla quale chi molto leggero ci può camminare ‘sopra’, allora forse alcune specie ci possono anche camminare ‘sotto’?
"Non riuscivo a capire di che si stesse parlando finché non mi è stato mostrato il video, poi sono rimasto basito”, ha detto Jose Valdez, un ecologista della fauna selvatica presso il Centro tedesco per la ricerca sulla biodiversità integrativa di Lipsia, dopo aver visto il video girato da John Gould, un biologo comportamentale dell'Università di Newcastle a Callaghan, in Australia.
I due autori dello studio, uscito il 28 giugno sulla rivista di biologia comportamentale Ethology, pare quindi abbiano scoperto che alcuni coleotteri che vivono nell'acqua possono capovolgersi e camminare lungo la parte inferiore della superficie.

A cosa serve?

Forse questa capacità di camminare sull'acqua a testa in giù serve all’insetto per stare lontano sia dai predatori in agguato sul fondo delle pozze d’acqua sia da quelli che si muovono in superficie. Un mondo di mezzo in cui ci sono solo loro e che gli altri animali non riescono a capire bene. Ipotesi curiosa ma naturalmente da verificare e gli stessi Valdez e Gould ammettono che saranno necessari ulteriori apprfondimenti.

Come fa?

Anche questo è ancora poco chiaro. Pare tuttavia che il minuscolo scarabeo muschiato (famiglia Hydraenidae), ma probabilmente anche lo scarabeo spazzino d’acqua (famiglia Hydrophilidae), possiedano una sorta di piccolissima vescica natatoria. Una bollicina d’acqua che gli permette di essere attratti in superficie ma senza la forza necessaria da rompere la coesione superficiale dell’acqua. In questo modo possono camminare sulla superficie dell’acqua ma dall’altra parte, sotto, in quel modo che senza il video, come ha ammesso lo stesso Valdez, sarebbe difficile da spiegare a parole.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала