Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ex deputato egiziano responsabile per anni di una banda di contrabbando di antichità

© AP PhotoSarcofago egizio
Sarcofago egizio - Sputnik Italia, 1920, 28.06.2021
Seguici su
Un ex deputato egiziano guida da anni una banda di contrabbandieri, secondo quanto riportato dai media egiziani. Alaa Hassanein, ex membro del partito di Hosni Mubarak, insieme ad una banda di complici, ha contrabbandato 201 manufatti dell'Antico Egitto, greci e romani, afferma una dichiarazione rilasciata dal ministero degli Interni egiziano.
Oltre ad Alaa Hassanein, un tempo membro del Partito Nazionale Democratico del fu Presidente Hosni Mubarak, defunto nel febbraio del 2020, le forze dell'ordine egiziane hanno arrestato 17 persone con l'accusa di scavi illegali e contrabbando di manufatti antichi.
La polizia ha trovato decine di antichi manufatti a casa dell'ex deputato. Tra questi "due tavolette di legno incise con geroglifici, 36 diverse statue di varia grandezza, 52 monete di rame ritenute di epoca greca e romana". Il segretario generale del Consiglio per le antichità Mostafa al-Waziry ha affermato che alcuni dei reperti risalgono all'epoca dell’antica civiltà egizia.
Il contrabbando di reliquie in Egitto è un crimine molto grave che comporta l'ergastolo.
In una dichiarazione separata, il ministero dell'Interno ha affermato che le autorità hanno recuperato anche 115 altri manufatti rubati che erano stati portati a Parigi. L'indagine è andata avanti per due anni ed è stata condotta in collaborazione con la polizia francese. I manufatti recuperati in Francia includono ceramiche, una statuetta dorata di Amenhotep III e una bara dorata del dio Horus.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала