Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Eurostat, Italia quasi in fondo della classifica europea per percentuale di laureati giovani

© Foto : Evgeny UtkinStudenti
Studenti - Sputnik Italia, 1920, 28.06.2021
Seguici su
Il risultato migliore è quello del Lussemburgo (61%) mentre il Belpaese è penultimo con il 29% e supera solo la Romania.
Nella statistica vengono considerate le persone nella fascia d'età dai 25 ai 34 anni. L'Italia risulta essere lontana dall'obiettivo stabilito da Bruxelles, che prevede una media europea del 45% di laureati.
L'Italia si ritrova tra i paesi con minori percentuali di persone che hanno conseguito una laurea di primo livello tra i paesi europei con il 29%. Peggio solo la Romania che ha un laureato giovane su quattro.
Alquanto notevole il distacco tra i migliori e il fondo della lista. Tra i primi quattro paesi ci sono Lussemburgo (61%), Irlanda, Cipro (entrambi 58%), Lituania (56%) e Paesi Bassi (52%).
Eurostat fa notare il divario di genere: "una quota maggiore di donne (46%) di età compresa tra 25 e 34 anni ha completato l'istruzione terziaria rispetto agli uomini (35%)". L'Ufficio statistico europeo spiega che il numero di uomini laureati sta crescendo ma più lentamente rispetto a quello delle donne. Per questo motivo il divario di genere è aumentato a 10,8 punti percentuali da 9,4 registrati nel 2011.
I dati di Eurostat evidenziano che i giovani completano gli studi universitari più spesso rispetto alle persone più anziane.
"Guardando alle differenze tra i gruppi di età nel livello di istruzione raggiunto, c'è un chiaro divario di età: il 36% della popolazione dell'UE di età compresa tra 25 e 54 anni ha un'istruzione di livello terziario rispetto al 22% di quelli di età compresa tra 55 e 74 anni", afferma il rapporto.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала