Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Australia, allarme variante Delta: 5 mln in quarantena a Sidney per nuovo focolaio

CC0 / / Creative rendition of SARS-COV-2 virus particles
Creative rendition of SARS-COV-2 virus particles - Sputnik Italia, 1920, 28.06.2021
Seguici su
L'Australia sembrava aver sconfitto la pandemia di Covid-19, ma la rapida diffusione variante Delta nel Paese, con solo il 4% di vaccinati, ha provocato a distanza di mesi nuovi focolai, costringendo le autorità imporre nuovamente misure restrittive per contenere i contagi.
L'Australia è di nuovo alle prese con la pandemia di Covid-19, dopo aver messo in atto una strategia di risposta che sembrava essere stata vincente, avendo contenuto il numero di morti (solo 910 su 25 milioni di abitanti) e riportato rapidamente l'economia in carreggiata. Ma adesso la variante Delta sta mettendo di nuovo in crisi il Paese colpito da nuovi focolai e, a distanza di mesi, fanno ritorno le misure di quarantena.
Le autorità sanitarie hanno riferito che nuovi picchi sono stati registrati nel Territorio del Nord, nel Queenland e nell'Australia occidentale, per la prima volta da diversi mesi. A Sidney 5 milioni di persone sono in quarantena per un focolaio alimentato dalla variante Delta, che ha provocato 128 contagi.
Nel Territori del Nord, incluso la capitale Darwin, è stato imposto un blocco di 48 ore dopo quattro casi di Covid-19 collegati ad un lavoratore in una miniera d'oro risultato positivo dopo aver pernottato in un albergo di Brisbane. Le autorità sanitarie hanno intrapreso una corsa contro il tempo per rintracciare i 900 dipendenti della miniera, secondo quanto riporta la Cnn.
Le nuove restrizioni si rendono necessarie per la maggiore trasmissibilità e (probabilmente) virulenza della mutazione individuata per la prima volta in India.
"Penso che stiamo entrando in una nuova fase di questa pandemia, dato che il ceppo Delta è più contagioso", ha detto il Tesoriere del governo di Sydney, Josh Frydenberg, all'emittente Abc News.
La variante Delta, in base ai dati del Regno Unito, è il 60% più trasmissibile tra i contatti familiari rispetto all'Alfa, già più contagiosa fino al 90% in più rispetto al virus originale. Inoltre sembra trasmettersi più rapidamente e con maggiore resistenza alla sospensione aerea. Per queste caratteristiche è diventata in poco tempo il ceppo dominante in Gran Bretagna, nonostante l'intensa campagna di vaccinazione.
L'Australia, invece, non ha puntato sui vaccini, immunizzando solo il 4% della popolazione. Si teme adesso che questo possa favorire una super diffusione dei contagi spinti dal ceppo mutato.
Davanti alla nuova situazione sanitaria, la Nuova Zelanda ha sospeso la "bolla" viaggi con l'Australia, che permetteva dal 19 aprile l'ingresso nel Paese ai viaggiatori australiani senza doversi sottoporre a misure di quarantena.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала