Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Cesare Battisti trasferito nel carcere di Ferrara dopo lo sciopero della fame

Rome juge le refus du Brésil d'extrader Battisti "injuste et offensante"
Rome juge le refus du Brésil d'extrader Battisti injuste et offensante - Sputnik Italia, 1920, 27.06.2021
Seguici su
L'ex militante dei Proletari Armati per il Comunismo, formazione di estrema sinistra attiva durante gli anni di piombo e considerata terrorista dallo Stato, era stato arrestato in Bolivia e consegnato nel 2019 alle autorità italiane. Dopo l'arresto Battisti ha ammesso i 4 omicidi.
Cesare Battisti è stato trasferito dal carcere di Rossano, nel cosentino, a quello di Ferrara. Lo ha reso noto il Sindacato autonomo polizia penitenziaria (Sappe). Il 2 giugno il detenuto aveva iniziato uno sciopero della fame e delle cure per protestare contro le condizioni carcerarie. All'arrivo nella capitale estense ha interrotto la protesta.
Il trasferimento, fa sapere il sindacato, si è reso necessario a causa della situazione di potenziale rischio per la sicurezza che si era determinato, dovuto alle tensioni nel settore in cui era recluso.
Il provvedimento, peraltro, rientra in una più generale riorganizzazione a livello nazionale del circuito di alta sicurezza, nell'ultimo anno ostacolata dall'emergenza Covid. I
Il trasferimento, quindi, non costituisce una declassificazione al circuito dei detenuti comuni. Anche a Ferrara, Cesare Battisti sarà sottoposto al regime di 41 bis, il carcere duro previsto per i boss della mafia e per i condannati per reati di terrorismo.
Nonostante l'ex terrorista abbia fatto richiesta per il regime ordinario di media sicurezza, questo prevede il parere del Gruppo di osservazione e trattamento dell'istituto penitenziario, che valuta il percorso del carcerato anche rispetto alla rieducazione nel corso del tempo. Nel caso di Battisti l'istanza è stata rigettata nella prima fase per il poco lasso di tempo trascorso in detenzione.
“Tra gli omicidi commessi da Battisti vi è anche quello del maresciallo Santoro, allora comandante del carcere di Udine - afferma Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto Sappe - Speriamo che adesso sconti la pena prevista, cioè l'ergastolo, considerato che per tanti anni si è sottratto alla giustizia e che per i famigliari delle vittime ci sia il giusto risarcimento”.
Cesare Battisti ha trascorso un lungo periodo di latitanza in Francia, dove arrivò nel 1981, poi in Messico e Brasile, dove trova rifugio sotto la presidenza di Luis Ignacio Lula Da Silva. Con l'ascesa di Temer, nel 2017, fugge in Bolivia ma viene catturato per evasione fiscale e consegnato alle autorità italiane nell'autunno 2019.
Dopo l'arresto, ha ammesso di aver commesso i 4 omicidi di cui era accusato e dovrà scontare l'ergastolo.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала