Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Cashback, il 30 giugno si conclude la prima fase e da luglio scattano i rimborsi

© AFP 2021 / JEAN-SEBASTIEN EVRARDATM Bancomat
ATM Bancomat - Sputnik Italia, 1920, 27.06.2021
Seguici su
Otterranno un accredito sul conto corrente tutti coloro che da gennaio hanno effettuato almeno 50 transazioni con bancomat e carte di credito. L’iniziativa ripartirà da zero a luglio, a regolamento immutato, nonostante alcune criticità emerse.
Il 30 giugno scade il primo semestre del programma Cashback di Stato, voluto dal governo Conte per incrementare il ricorso al pagamento elettronico. E a luglio partiranno quindi i primi rimborsi per gli acquisti effettuati dall’inizio dell’anno con carte e app di pagamento in negozi, bar, ristoranti, supermercati e grande distribuzione, ad esclusione delle spese online.

I rimborsi

I rimborsi saranno di importo pari al 10% di quanto speso nelle 50 transazioni fatte con pagamento elettronico, fino ad un massimo di 1.500 euro.
Inoltre, le prime 100mila persone che avranno totalizzato il maggior numero di transazioni riceveranno il cosiddetto super cashback di 1.500 euro. Si tratta di una somma aggiuntiva rispetto al 10% sugli acquisti effettuati nel primo semestre.

Al via a luglio la seconda fase

Dal primo luglio partirà quindi la seconda fare dell’iniziativa, e si ripartirà da zero, accumulando crediti fino al 31 dicembre 2021.
Al momento non ci sono segnali di possibili modifiche al regolamento dell'iniziativa, sebbene in questi mesi siano emerse criticità, come la possibilità di ricorrere a micro transazioni per scalare la classifica, senza alcuna soglia minima di importo, come emerso dal cosiddetto caso dei "furbetti" delle microspese.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала