Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'ennesimo scivolone della Raggi: al concorsone prova annullata per un "problema tecnico"

© Sputnik . Natalia Seliverstova / Vai alla galleria fotograficaLe bandiere di Roma, Italia e UE alla piazza del Campidoglio a Roma
Le bandiere di Roma, Italia e UE alla piazza del Campidoglio a Roma - Sputnik Italia, 1920, 25.06.2021
Seguici su
Annullata la prova per gli aspiranti funzionari amministrativi per una risposta doppia. Rabbia tra i candidati arrivati da tutta Italia. L'opposizione minaccia ricorsi e punta il dito contro la sindaca: "Concorso allestito in in fretta e furia per meri calcoli elettorali".
Prova annullata per un “problema tecnico”. Lo ha annunciato poco fa in una nota, ripresa dall'Adnkronos, l’Assessorato al Personale di Roma Capitale, dopo la mattinata di passione vissuta da migliaia di candidati arrivati nei padiglioni della nuova Fiera di Roma da tutta Italia, per partecipare alle prove selettive per un posto da funzionario amministrativo. Una di quelle previste dal concorsone organizzato dal Campidoglio per assumere 1.522 nuove risorse.
La spesa sostenuta per i viaggi e i tamponi, obbligatori anche per i vaccinati, le ore in fila per registrarsi e ottenere il tablet, l’ansia, l’attesa: tutto inutile a causa di una irregolarità riscontrata nei test.

Ad accorgersene, ricostruisce Il Tempo, è stato uno dei candidati che stava sostenendo la prova. Uno dei sessanta quesiti a risposta multipla, da risolvere in 60 minuti, aveva tra le opzioni due risposte esattamente identiche.

La commissione si consulta, ma presto appare chiaro che generare un nuovo test una volta iniziata la sessione è praticamente impossibile. La presidente, così, dopo pochi minuti è costretta a rassegnarsi e ad annullare tutto.
“Non è stato possibile”, precisano dall’assessorato, neppure “rinviarla al pomeriggio, dal momento che alle ore 14,30 erano già convocati oltre 3300 candidati per la prova da Funzionario Assistente Sociale”. I candidati che stamattina non hanno potuto sostenere la prova, quindi, dovranno tornare il prossimo 5 luglio.
Sono in molti, come si legge su Roma Today, a protestare. Specialmente chi è arrivato nella Capitale da lontano, spendendo soldi per alberghi, treni o aerei. Qualcuno starebbe pensando a ricorsi ed esposti, mentre l’opposizione in Campidoglio chiede di fare chiarezza sulla vicenda.
“Ci riserviamo ogni azione a tutela del buon andamento, della trasparenza e della meritocrazia della pubblica amministrazione”, annuncia il vicepresidente dell’Assemblea Capitolina, Francesco Figliomeni, di Fratelli d’Italia.
“Comprendiamo che non sia facile mettere in moto una macchina così complessa ma dobbiamo assolutamente tutelare i sacrifici di tutti i candidati i quali non meritano di essere trattati come cose e non come persone”, incalza.
“Si tratta di persone – continua il consigliere - che hanno pagato mezzi di trasporto, tra cui aerei, nonché tamponi e finanche gli hotel per cercare di mettersi in gioco e ottenere un posto di lavoro nella pubblica amministrazione con sacrificio della famiglia che ha dovuto sostenere tali spese”.
“Riteniamo inaccettabile – accusa infine Figliomeni - che, per meri calcoli elettorali, si sia allestita in fretta e furia una procedura concorsuale così complessa e le cui criticità stanno emergendo sempre più visto che, dopo le molte ombre sul concorso per dirigenti, oggi quello per funzionari è stato sospeso per duplicazione di risposte”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала