Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'asteroide che estinse i dinosauri continua a plasmare la vita sotto il cratere da impatto

© NASA/Don DavisAsteroide che ha ucciso i dinosauri
Asteroide che ha ucciso i dinosauri - Sputnik Italia, 1920, 25.06.2021
Seguici su
Sebbene l’asteroide che si schiantò tra la penisola dello Yucatan e il Golfo del Messico circa 66 milioni di anni fa causò la nota ‘estinzione di massa del Cretaceo’, quella che coinvolse anche i dinosauri, un recente studio dimostra che il cratere risultante da quell’antico impatto è tuttora un terreno fertile ideale per nuova vita.
I ricercatori della Curtin University di Perth, in Australia, studiando i microrganismi che vivono nelle rocce in profondità sotto l'impatto dell'asteroide che estinse i dinosauri, nel cosiddetto ‘Cratere di Chicxulub’, hanno compiuto una scoperta sorprendente, pubblicata poi sul portale scientifico frontiersin.org.
A quanto pare l’antica collisione continua ancora oggi a influenzare il tipo di vita microbica che si trova nelle profondità.
I ricercatori hanno perforato l’anello di picco del sito del meteorite per prelevare campioni di suevite da impatto (tipica roccia fusa che si forma durante eventi da impatto) e, utilizzato il sequenziamento dei geni e il conteggio delle cellule, hanno studiato le comunità microbiche scoprendo che la deformazione geologica causata dall'impatto 66 milioni di anni fa sta ancora plasmando la vita sotto il sito.
Il calore e la pressione dell'impatto crearono inizialmente una zona sterile che causò la scomparsa dei batteri localmente. Tuttavia, dopo circa un milione di anni, il cratere si raffreddò a una temperatura sufficientemente bassa da consentire alla vita microbica di tornare ed evolversi in maniera isolata rispetto alla vita sulla superficie terrestre negli ultimi 65 milioni di anni.
Non solo, dopo questa fase pare si sia sviluppata un’attività biologica per certi versi anche più vivace rispetto agli altri sedimenti marini. Secondo gli scienziati, tale maggiore e diversificata attività, continua tutt’oggi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала