Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Autorità di San Francisco impongono vaccinazione Covid-19 ai lavoratori municipali

© Sputnik . Aleksandr Galperin / Vai alla galleria fotograficaVaccinazione contro il coronavirus allo stadio dello Zenit San Pietroburgo
Vaccinazione contro il coronavirus allo stadio dello Zenit San Pietroburgo - Sputnik Italia, 1920, 25.06.2021
Seguici su
I dipendenti che non hanno un'esenzione medica o religiosa e non rispettano la disposizione potrebbero essere licenziati. Ciò rende San Francisco la prima contea della California, e probabilmente degli Stati Uniti, a imporre le vaccinazioni per tutti i dipendenti degli uffici governativi.
I funzionari di San Francisco hanno annunciato il 25 giugno che le vaccinazioni contro il coronavirus saranno necessarie per quasi tutti i 35.000 dipendenti della città una volta che il vaccino sarà stato completamente approvato dalla Food and Drug Administration, scrive il San Francisco Chronicle.
Per ora, i vaccini utilizzati negli Stati Uniti, sono somministrati con l'autorizzazione d'emergenza della FDA, ma si prevede che saranno completamente approvati nei prossimi mesi. Una volta che un vaccino riceve la piena approvazione, un dipendente avrà 10 settimane per sottoporsi alla prima somministrazione. A partire dal 28 giugno, i dipendenti avranno circa un mese di tempo per segnalare alle autorità cittadine il loro attuale stato di vaccinazione, comprese le tessere di vaccinazione cartacee o il codice QR generato dal sistema di verifica digitale dello Stato.
Questi requisiti renderanno San Francisco la prima città e contea della California, e probabilmente del paese, a richiedere l’obbligo vaccinale contro il coronavirus per i dipendenti del settore pubblico.
“È davvero una decisione per la salute e la sicurezza dei nostri dipendenti e dei cittadini che serviamo. Come datore di lavoro si tratta di proteggere la città da quello che riteniamo essere un rischio inaccettabile”, ha affermato Carol Isen, direttore delle risorse umane di San Francisco, come riportato dal Chronicle.
Le autorità cittadine avevano precedentemente annunciato che San Francisco avrebbe obbligato i dipendenti pubblici a vaccinarsi se impiegati in ambienti ad alto rischio, come ospedali, case di cura e carceri. Il nuovo regolamento impone le vaccinazioni a tutti i dipendenti comunali, dalla polizia ai vigili del fuoco, agli impiegati e ai custodi del municipio. Tuttavia l’obbligo non sarà esteso agli insegnanti, che sono invece dipendenti del distretto scolastico.
Se un dipendente non rispetterà la nuova normativa, potrebbe essere licenziato.
Secondo Mawuli Tugbenyoh, capo della politica per il Dipartimento delle risorse umane, San Francisco ha già uno dei più alti tassi di vaccinazione nello Stato, con circa l'80% dei residenti che hanno ricevuto almeno la prima dose. Circa il 60% dei dipendenti della città vive altrove, nella Bay Area, dove i tassi di vaccinazione potrebbero essere inferiori, ha aggiunto Tugbenyoh.
La nuova politica viene attuata mentre la variante delta, considerata altamente infettiva, guadagna terreno anche negli Stati Uniti. A inizio settimana, il dott. Anthony Fauci, partecipando a "Today" della NBC, ha fatto notare che la nuova variante rappresenta quasi il 20% dei nuovi casi di Covid-19 nel paese.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала