Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vertice UE a Bruxelles: verrà aggiornato l'accordo sui migrazione con la Turchia?

© Foto : PixabayLe bandiere dell'UE e della Turchia
Le bandiere dell'UE e della Turchia - Sputnik Italia, 1920, 24.06.2021
Seguici su
Si apre oggi a Bruxelles il vertice Ue, il cui ordine del giorno, secondo quanto riferito, includerà la ripresa dei negoziati con Ankara nel campo della salute e della lotta al riscaldamento globale, nonché il tema dell'aggiornamento dell'accordo sulla migrazione e del sostegno alla Turchia per i rifugiati che si trovano nel suo territorio.
Can Baydarol, vicepresidente della European Union and Global Research Organization (ABKAD), un think-tank indipendente che si occupa principalmente di relazioni UE-Turchia, ha commentato per Sputnik le prospettive di aggiornamento delle disposizioni dell'accordo sulla migrazione, concluso tra la Turchia e l'UE nel 2016.
Secondo Baydarol, i leader dell'UE dimostreranno un approccio positivo a questo problema: “L'UE riconosce il fatto che la Turchia ospita un numero molto significativo di migranti e, a questo proposito, sta incontrando notevoli difficoltà. Lo dimostrano le recenti dichiarazioni dei leader europei. Il vertice toccherà l'aspetto finanziario del problema dei rifugiati, nonché gli sforzi congiunti per impedire il loro deflusso verso l'Europa".
"Purtroppo abbiamo visto che non appena il controllo della situazione in questa materia è passato nelle mani dell'Ue, e in particolare della Grecia, sono subito iniziati a verificarsi episodi di maltrattamento dei profughi", Baydarol ha aggiunto.
L'esperto turco ha sottolineato che il suo Paese ha bisogno di ulteriore assistenza finanziaria da parte dell'UE: “Combattendo con i propri problemi economici, la Turchia è anche costretta a prendersi cura di un gran numero di migranti, il che si ripercuote negativamente sulla situazione del Paese. Ankara vuole che le promesse fatte da Bruxelles vengano mantenute. Penso che al vertice sulla questione dei migranti vedremo un'agenda positiva. L'accordo sulla migrazione è scaduto e si prevede che sarà esteso e le sue condizioni migliorate", ha concluso.
Il 18 marzo 2016 venne firmato il noto accordo UE-Turchia sui migranti, che prevedeva l'assistenza di Bruxelles ad Ankara al fine di facilitare il loro soggiorno in Turchia e prevenire la migrazione di massa, soprattutto dei siriani, dalla Turchia passando attraverso le isole greche per arrivare in Bulgaria e da lì raggiungere gli altri paesi europei.
L'UE si è impegnata a effettuare pagamenti in due tranche di 3 miliardi di euro per aiutare la Turchia ad accogliere i rifugiati. Bruxelles ha anche promesso di introdurre un regime di esenzione dei visti per i cittadini turchi e di avviare negoziati per aggiornare le disposizioni dell'unione doganale.
La Turchia ha ricevuto fino ad oggi 4,1 miliardi di euro, secondo la Commissione europea, con altri 2 miliardi di euro destinati a progetti per il sostegno ai rifugiati per soddisfare bisogni sanitari ed educativi di base fino al 2023. Come notato, nel 2020 sono stati stanziati ulteriori 535 milioni di euro dal bilancio dell'UE per la Turchia.
A sua volta, Ankara afferma di aver ricevuto finora dall'UE solo 3,6 miliardi di euro per i rifugiati siriani, il cui numero nel suo territorio è di 3,7 milioni.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала