Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ritrovamento piccolo Nicola Tanturli, lo scorso anno si allontanò anche il fratello maggiore

© Foto : © Agenzia Nova / Marco MinnaUna macchina dei carabinieri
Una macchina dei carabinieri - Sputnik Italia, 1920, 24.06.2021
Seguici su
Proseguono le indagini sul ritrovamento del piccolo Nicola scomparso da casa e ritrovato quasi due giorni dopo in una scarpata. Ci sono alcune questioni non del tutto chiare.
Il ritrovamento di Nicola Tanturli, di soli 21 mesi, vivo dopo oltre 30 ore a vagare nell’Alta Murgia senza cibo e acqua, è stato considerato non a torto miracoloso, in particolare per aver resistito tutto quel tempo senza acqua in giornate molto calde e dopo aver presumibilmente camminato per almeno 4 chilometri.
Nicola è rimasto in osservazione presso l’ospedale pediatrico Meyer di Firenze tutta la notte con accanto la madre e questa mattina è stato dimesso alle ore 10.

Le indagini della Procura di Firenze

La Procura ha aperto un fascicolo esplorativo senza ipotesi di reato per chiarire alcuni punti della vicenda che restano per ora oscuri, a cui si aggiunge il fatto che lo scorso anno anche il fratello maggiore si era allontanato da casa, ma fu poi riaccompagnato da un vicino di casa dopo un’ora.
In quella occasione non fu fatta nessuna segnalazione alle autorità proprio perché fu ritrovato in breve tempo. Questa vicenda, racconta il Corriere della Sera, sta emergendo in queste ore proprio a seguito dell’approfondimento delle indagini.
Quel che si vuol capire è se qualcuno abbia voluto fare del male al piccolo Nicola, quindi le indagini proseguiranno anche a tutela dei genitori.

I punti oscuri

I punti non chiari della vicenda sono vari. Anzitutto perché i genitori hanno chiamato i carabinieri solo alle 9 del mattino nonostante il bambino non si trovasse dalla mezzanotte, cioè quando i genitori hanno controllato che Nicola mancava dal letto.
Elicottero Carabinieri - Sputnik Italia, 1920, 23.06.2021
Ecco come è stato ritrovato il piccolo Nicola dal giornalista Rai
Durante quella prima notte le ricerche sono state condotte dai genitori e da amici.
Inoltre come ha fatto un bambino di 21 mesi a indossare dei sandali prima di allontanarsi da casa? Che i genitori lo abbiano messo a letto con i sandali indossati?
Ed ancora. Il padre ha raccontato che la porta d’ingresso era chiusa, anche se non a chiave. Ciò significa che il bambino, nonostante la sua bassa statura (ha 21 mesi, ricordiamo), ha raggiunto la maniglia della porta di casa e l’ha aperta.
Sempre i genitori hanno raccontato che il bimbo il pomeriggio del giorno della scomparsa si era fatto male. La polizia scientifica ha infatti trovato tracce ematiche sulla porta d’ingresso e per terra. Il sangue è in fase di analisi per risalire al Dna e quindi l’esatta appartenenza delle tracce ematiche.
Nel letto non sono state trovate tracce ematiche e nella casa non sono stati riscontrati segni di pulitura compatibili con un tentativo di cancellazione di tracce.
Infine il luogo del ritrovamento. Secondo il luogotenente dei carabinieri che lo ha raccolto dal giaciglio, il luogo non presentava i segni tipici di una lunga permanenza. E poi i cani molecolari erano passati in quella zona nella giornata di martedì e non avevano fiutato la presenza del bambino.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала