Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Morte operaia Luana D’Orazio, decodificata la scatola nera

Luana D'Orazio - Sputnik Italia, 1920, 24.06.2021
Seguici su
Un piccolo passo in avanti nella vicenda che riguarda la ragazza madre che lavorava nell'azienda tessile. Ora i magistrati potranno accedere ai dati della "scatola nera".
Sono giunti dalla Germania i codici decifrati dalla Karl Meyer, società produttrice dell’orditoio che ha ucciso la giovane operaia Luana D’Orazio, per consentire di leggere i dati contenuti nella memoria interna del macchinario tessile. Lo riporta Adnkronos.
Il macchinario, infatti, contiene una sorta di scatola nera con delle informazioni che potrebbero rivelarsi utili per le indagini della Procura di Prato.
Ora i tecnici incaricati dalla magistratura potranno finalmente leggere quei dati e ottenere maggiori informazioni sugli interventi effettuati sull’orditoio ed eventualmente capire di più sulla dinamica dell’incidente.
Come noto i tecnici che hanno verificato l’orditoio al quale lavorava l’operaia, hanno rivelato manomissioni al quadro di comando che gestiva la sicurezza del macchinario. In particolare sono state disattivate le fotocellule che fanno scattare la gabbia di protezione che preserva l’operatrice dall’essere inghiottita dall’orditoio, proprio quanto accaduto alla giovane madre di 22 anni.
Per la sua morte sono indagati la proprietaria della società tessile, il marito e il manutentore impiegato nella medesima attività.
Il tutor che affiancava l’operaia si è invece licenziato dall’azienda.
Uno dei lati della vicenda che le indagini stanno appurando riguarda anche il contratto di lavoro di Luana, la quale probabilmente non avrebbe potuto lavorare all’orditoio, o almeno non da sola.
Durante gli interrogatori degli indagati, l’imprenditrice ha collaborato con gli inquirenti mentre il marito si è avvalso della facoltà di non rispondere.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала