Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Haiti, liberato ingegnere italiano Giovanni Calì rapito all'inizio di giugno

© AP Photo / Ricardo ArduengoLa bandiera di Haiti
La bandiera di Haiti - Sputnik Italia, 1920, 24.06.2021
Seguici su
L'ingegnere si trovava sull'isola per la realizzazione di una strada. Dopo il suo rapimento, era stato chiesto un riscatto di 500.000 dollari.
È stato liberato l'ingegnere italiano Giovanni Calì, rapito il 1o giugno scorso ad Haiti, come ha annunciato la Farnesina.
"Il nostro connazionale era stato prelevato da un gruppo criminale locale presso il cantiere dove lavorava. La liberazione, dopo soli 22 giorni, è stata possibile grazie al lavoro quotidiano della nostra intelligence e dell'Unità di Crisi della Farnesina, che ha mantenuto giorno dopo giorno i contatti con la famiglia in Sicilia", si legge nella nota.
Anche il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha commentato sollevato l'accaduto in un post su Twitter, ringraziando anch'egli i servizi di intelligence e l'Unità di Crisi.
Calì, catanese di 74 anni ed ex assessore della provincia di Catania, era stato sequestrato martedì dal cantiere dei lavori che dirigeva per conto dell'impresa romana Bonifica Spa, chiamata ad Haiti per costruire una strada. Assieme a Calì sarebbe stata sequestrata anche un'altra persona, della quale però non si conosce la nazionalità.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала