Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Crisi M5S, Grillo arriva a Roma: ora è più vicino l'accordo sul nuovo statuto

Logo del M5S - Sputnik Italia, 1920, 24.06.2021
Seguici su
L'arrivo di Grillo a Roma è previsto per il pomeriggio di oggi. Con l'ex premier una "lunga telefonata chiarificatrice". Ora l'accordo sullo statuto potrebbe essere più vicino.
Il principale oggetto del contendere è la bozza del nuovo statuto del Movimento, con il quale l’ex premier Giuseppe Conte starebbe provando a smarcarsi da Grillo, ridimensionando la figura del garante. La frattura tra i due, si vociferava nei giorni scorsi, sarebbe stata talmente insanabile da aver spinto l’avvocato del popolo a pensare addirittura ad un divorzio.
Un’ipotesi, questa, smentita ieri dallo stesso Conte durante una serie di incontri a palazzo Madama con i parlamentari grillini. Tuttavia, l’avvocato del popolo aveva minacciato, come si legge sul Giornale.it, di essere pronto a “farsi da parte” se non fosse possibile recuperare un clima di “piena fiducia reciproca" con Beppe Grillo.
Logo del M5S - Sputnik Italia, 1920, 22.06.2021
Guerra aperta nel M5S tra Grillo e Conte. E si fa strada l'ipotesi del partito dell'ex premier
Per trovare un accordo sui punti più discussi del nuovo statuto, come era stato anticipato nei giorni scorsi, oggi il comico genovese arriverà nella Capitale. L’incontro con Conte per definire le sfere di competenza del futuro leader e quelle del garante, potrebbe esserci nel pomeriggio, forse dopo l’assemblea prevista per le 17 alla Camera. “Devono cercare un accordo o rischia di saltare tutto”, dicono fonti del Movimento ad Askanews.

Intanto, sempre secondo la stessa agenzia di stampa oggi tra Conte e Grillo ci sarebbe stata una "lunga telefonata chiarificatrice", che potrebbe portare già oggi a raggiungere un'intesa sui punti più controversi del documento.

“C’è un confronto costruttivo, alla fine si troverà una soluzione”, assicura anche il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ospite di Accordi&Disaccordi, la trasmissione condotta su Nove da Luca Sommi, Andrea Scanzi e Marco Travaglio.
“Giuseppe Conte – ha spiegato Di Maio - sta portando avanti un processo su incarico di Grillo, un processo ulteriore di trasformazione del Movimento”.
“Meglio – quindi, va avanti il ministro - prendere qualche giorno in più adesso e fare le cose per bene piuttosto che trascinarci i problemi per i prossimi anni”. Insomma, Di Maio è convinto che alla fine si arriverà ad una “rifondazione” indolore del Movimento, senza spaccature.
Tra i temi discussi ieri dall’ex premier con i senatori, ci sarebbe stato anche quello della nuova struttura del M5S, con un "consiglio nazionale", diviso in organi politici, amministrativi e di garanzia. Conte avrebbe affrontato anche il tema dell’alleanza con il centrosinistra che, avrebbe detto, potrebbe proseguire sui territori.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала