Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Altra macabra in Canada: centinaia di tombe ignote scoperte in ex scuola indigena

© Foto : PixabayBambina nativa americana
Bambina nativa americana - Sputnik Italia, 1920, 24.06.2021
Seguici su
Il mese scorso, un luogo di sepoltura di massa contenente i resti di 215 bambini, alcuni di appena tre anni, era stato trovato sul sito di una scuola, chiusa nel 1978, vicino alla città canadese di Kamloops. Oggi la notizia di altre tombe non contrassegnate vicino a un'ex scuola residenziale cattolica per bambini indigeni nel Saskatchewan.
Secondo la Federazione delle Nazioni Sovrane Indigene (Federation of Sovereign Indigenous Nations), la scoperta avvenuta alla Marieval Indian Residential School, che ha operato dal 1899 al 1997 dove ora si trova Cowessess, a circa 87 miglia a est Regina, la capitale del Saskatchewan, è "la più significativa fatta fino ad oggi in Canada".
I rappresentanti indigeni dovrebbero rivelare i dettagli sul ritrovamento in giornata, durante una conferenza stampa, oltre a chiarire il numero dei corpi.
Alla fine di maggio, i resti di 215 bambini erano stati trovati in un'ex scuola residenziale indiana nel Canada occidentale, provocando un’ondata di indignazione in tutto il Paese nonché a livello internazionale.
Il primo ministro canadese Justin Trudeau e i membri del suo governo hanno espresso costernazione e hanno promesso un'indagine approfondita sulla triste scoperta.
Il Papa Francesco arriva a Baghdad nella prima visita internazionale durante la crisi pandemica - Sputnik Italia, 1920, 06.06.2021
Papa in stato di choc per scoperta 215 resti di bambini morti in Canada
Secondo varie stime, da i 3.200 a i 6.000 bambini sarebbero morti nei collegi canadesi riservati alle popolazioni indigene, durante l'intero periodo della loro esistenza.
Il Whashington Post ricorda che "dal XIX secolo fino agli anni '70, più di 150.000 bambini delle ‘Prime Nazioni’ furono tenuti a frequentare scuole cristiane finanziate dallo stato come parte di un programma per assimilarli nella società canadese. Furono costretti a convertirsi al cristianesimo e non furono autorizzati a parlare le loro lingue native. Molti sono stati picchiati e insultati verbalmente, e si dice che fino a 6.000 siano morti".
Il governo canadese si scusò in Parlamento nel 2008 ammettendo che gli abusi fisici e sessuali nelle scuole furono dilaganti, con studenti severamente puniti per aver parlato la loro lingua madre e con molti che finirono per perdere contatto con genitori e usanze.
I leader indigeni hanno anche citato quell'eredità di abusi e isolamento come la causa principale dei tassi epidemici di alcolismo e tossicodipendenza nelle riserve.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала