Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nyt: approvato nell'era Obama l'addestramento paramilitare degli assassini di Khashoggi

© AP Photo / Jacquelyn MartinProteste a Washington nel quadro della scomparsa di Khashoggi
Proteste a Washington nel quadro della scomparsa di Khashoggi - Sputnik Italia, 1920, 23.06.2021
Seguici su
Il Dipartimento di Stato dell'era Obama ha approvato la formazione negli Stati Uniti per gli agenti sauditi coinvolti nell'assassinio del giornalista Jamal Khashoggi, ha riferito il New York Times, citando documenti e persone a conoscenza della questione.
Il rapporto ha detto martedì che il Dipartimento di Stato sotto l'amministrazione Obama ha concesso per la prima volta una licenza nel 2014 alla Guardia Reale Saudita per ricevere un addestramento paramilitare dalla società di sicurezza Tier 1 Group con sede in Arkansas, che è di proprietà di Cerberus Capital Management.
La formazione è proseguita almeno fino al primo anno di mandato dell'ex presidente Donald Trump, ha detto il rapporto.
Quattro agenti sauditi coinvolti nella morte di Khashoggi hanno ricevuto formazione nel 2017, ha detto il rapporto, aggiungendo anche che due dei membri avevano partecipato alla formazione dall'ottobre 2014 al gennaio 2015.
L'addestramento paramilitare dato ai sauditi includeva conoscenza e uso di armi da fuoco, tecniche di contrattacco, sorveglianza e combattimento ravvicinato, ha detto il rapporto.
Il rapporto afferma che non ci sono prove che funzionari statunitensi a favore dell'addestramento o dirigenti del gruppo Tier 1 sapessero che i sauditi che ricevevano addestramento erano coinvolti nel giro di vite contro i dissidenti in Arabia Saudita.
Jamal Khashoggi - Sputnik Italia, 1920, 27.02.2021
L'Arabia Saudita 'respinge categoricamente' le valutazioni del rapporto Khashoggi degli Stati Uniti
A febbraio, l'ufficio USA del direttore dell'intelligence nazionale ha pubblicato un rapporto declassificato che valuta che il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman ha approvato un'operazione per uccidere o catturare Khashoggi nel consolato saudita di Istanbul, in Turchia, nell'ottobre 2018.
Le autorità turche hanno riferito che una sega ossea era stata usata per smembrare il corpo del giornalista.
A seguito di questo, l'amministrazione Biden ha sospeso diversi accordi sulle armi con l'Arabia Saudita nel contesto del ritiro del sostegno alle operazioni offensive nello Yemen e di un tentativo diplomatico di porre fine alla guerra yemenita. Tuttavia, il presidente degli Stati Uniti ha evitato di criticare il principe ereditario saudita nonostante il fatto che le agenzie di intelligence USA abbiano valutato che abbia approvato l'operazione per uccidere o rapire il giornalista.
Mohammed bin Salman - Sputnik Italia, 1920, 28.03.2021
Morte Khashoggi, principe ereditario saudita è un assassino? Segretario di Stato Usa non risponde
Riad inizialmente negò qualsiasi conoscenza della posizione di Khashoggi, ma alla fine ammise che fu ucciso e smembrato all'interno del consolato. Per quanto riguarda il rapporto, i sauditi hanno detto che conteneva informazioni imprecise.
L'amministrazione USA è stata duramente criticata per non aver imposto sanzioni contro l'Arabia Saudita per l'uccisione di Khashoggi, con i critici che accusano Washington di dimostrare doppi standard. Tuttavia, tale posizione potrebbe essere spiegata dalla riluttanza degli Stati Uniti a rischiare la loro redditizia vendita di armi al Regno.
Usando esattamente questo ragionamento, l'ex presidente americano Donald Trump ha ammesso pubblicamente di non voler mettere a rischio la vendita di armi USA insultando i sauditi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала