Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

John McAfee trovato morto in carcere spagnolo dopo ok dei giudici ad estradizione negli Usa

John McAfee  - Sputnik Italia, 1920, 23.06.2021
Seguici su
In precedenza la Corte nazionale spagnola si è pronunciata a favore dell'estradizione negli Usa di John McAfee, il fondatore britannico naturalizzato statunitense del software antivirus McAfee, per accuse penali relative al fisco presentate dalla Procura del Tennessee.
I funzionari del Dipartimento di Giustizia della Catalogna hanno confermato mercoledì che John McAfee è stato trovato morto nella sua cella, poche ore dopo che l'Alta Corte spagnola si è pronunciata a favore dell'estradizione negli Stati Uniti.
Fonti informate hanno riferito al giornale locale El Periodico che McAfee si è tolto la vita e che il personale della prigione ha tentato di rianimare McAfee senza successo.
Le autorità iberiche hanno indicato che dai primi segni tutto fa pensare che McAfee sia morto per suicidio, tuttavia un'indagine sull'incidente è attualmente in corso.
McAfee era in custodia cautelare dallo scorso anno in attesa della sentenza della corte per l'estradizione negli Usa, dove è accusato di reati fiscali.
Il fondatore del software antivirus 75enne era stato inizialmente trattenuto dalle forze dell'ordine spagnole nell'ottobre 2020 mentre si trovava all'aeroporto di Barcellona. All'inizio di questo mese, McAfee aveva testimoniato in tribunale che le accuse relative a reati fiscali presentate negli Stati Uniti erano motivate politicamente e che se fosse stato estradato negli Stati Uniti, sarebbe rimasto dietro le sbarre per il resto della sua vita.
Carlos Bautista, il procuratore spagnolo coinvolto nelle procedure di estradizione, ha successivamente affermato che McAfee stava semplicemente cercando di evitare di dover pagare le tasse sui redditi che ha guadagnato tra il 2016 e il 2018.
Un atto d'accusa presentato dai procuratori del Tennessee e successivamente rilasciato pubblicamente dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti nell'ottobre 2020 afferma che McAfee ha tentato di "eludere" l'Agenzia delle Entrate americana "nascondendo" beni, come proprietà immobiliari e uno yacht, con prestanomi.
I reati sarebbero avvenuti tra il 2014 e il 2018.
Tuttavia vale anche la pena notare che la nota del Dipartimento di Giustizia statunitense è arrivata dopo che la Sec (authority americana sui mercati finanziari) ha presentato le proprie accuse contro McAfee, rilevando "la sua fama" per richiedere criptovalute senza rivelare che era l'utilizzatore di questo strumento finanziario.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала