Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

"Sconvolta e imbarazzata": Billie Eilish si scusa per gli insulti razziali nel video TikTok

© AP Photo / Invision / Amy HarrisBillie Eilish si esibisce al Coachella Music & Arts Festival presso l'Empire Polo Club sabato 20 aprile 2019, a Indio, in California.
Billie Eilish si esibisce al Coachella Music & Arts Festival presso l'Empire Polo Club sabato 20 aprile 2019, a Indio, in California. - Sputnik Italia, 1920, 22.06.2021
Seguici su
Il cantante diciannovenne americana Billie Eilish, è finita nel mirino di un fuoco di fila di critiche per essere apparsa in una copertina di Vogue controversa, per dei sospetti di ‘queerbating’, una tecnica di marketing atta ad accattivarsi il pubblico LGBT e, soprattutto per un suo vecchio video caricato su TikTok e considerato razzista.
La giovane cantante e autrice americana Billie Eilish, ha rilasciato una dichiarazione su Instagram, affermando di essere "sconvolta e imbarazzata" dopo che un video che la mostrava mentre si comportava in modo razzista è riemerso su TikTok all'inizio di questo mese.
“Indipendentemente dalla mia ignoranza ed età all'epoca, nulla giustifica il fatto che sia stata offensiva. E per questo mi dispiace", si legge nel comunicato.
Apparentemente la pop star avrebbe usato la parola "ch*nk" (un termine offensivo usato per riferirsi alle persone di origine cinese), mentre parlava anche con un accento chiamato ‘baccent’ (parola che nasce dalla combinazione di background and accent) - un'imitazione stereotipata del modo di parlare afroamericano. Inoltre, nel filmato apparentemente prendeva in giro anche gli accenti asiatici.
Eilish ha anche spiegato di aver usato il termine offensivo pur non avendo idea che fosse un "dispregiativo usato contro i membri della comunità asiatica".
La cantante sta attraversando un periodo difficile nella sua carriera, poiché negli ultimi mesi le sono piovute addosso accuse multiple, e manifestazioni di rabbia da parte dei fan.
All'inizio di giugno, la Eilish è stata accusata di ‘queerbaiting’, un termine che indica quella particolare tecnica di marketing utilizzata per attirare spettatori appartenenti alla comunità LGBTQ+, in cui viene fatto accenno a storie d'amore omosessuali senza effettivamente descriverle e averle vissute. Eilish, generalmente ritenuta eterosessuale, aveva condiviso un paio di scatti dietro le quinte del suo nuovo video di Lost Cause su Instagram. Il post, intitolato "Amo le ragazze", mostrava Eilish circondata dalle altre giovani della clip in espressioni ammiccanti. Il messaggio ha lasciato molti fan confusi e imbarazzati.
Inoltre, in una copertina di British Vogue la stessa pop star appariva in lingerie di ispirazione vintage la qual cosa ha spiazzato nuovamente i fan, dato che la stessa Eilish in precedenza si era sempre presentata in abiti larghi e asessuati proprio per evitare di essere percepita e giudicata solo in base al suo aspetto e la forma del corpo, come aveva spiegato in un’intervista commerciale con Calvin Klein.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала