Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Oltre 30mila video di minori abusati e seviziati: arrestato pedofilo a Gorizia

© Sputnik . Ruslan Krivobok / Vai alla galleria fotograficaUna tastiera
Una tastiera - Sputnik Italia, 1920, 22.06.2021
Seguici su
Un 52enne è stato arrestato dopo essere stato trovato in possesso di oltre 30mila file pedopornografici e 2mila chat in cui offriva cataloghi di minori disponibili a prestazioni sessuali dal vivo.
Oltre 30mila file pedopornografici e più di 2mila chat dove venivano proposti veri e propri cataloghi di minori disponibili ad incontri sessuali dal vivo. È quello che la Polizia Postale ha rinvenuto nel computer e nel telefono cellulare di un 52enne di Gorizia.
Assieme all'uomo, arrestato dagli agenti, sono stati denunciati altri due italiani, uno residente nella provincia di Padova, e uno a Napoli, che avevano contattato l’uomo per organizzare un incontro con un quattordicenne e per ricevere materiale pedopornografico. Anche a loro sono stati sequestrati dispositivi contenenti lo stesso tipo di file e gli account che venivano utilizzati per contattare altri utenti in rete.
L’operazione “Web oscuro” della Polizia di Trieste ha permesso di scoprire nei dispositivi elettronici del 52enne un vero e proprio catalogo di ragazzini che l’uomo offriva sul web per prestazioni sessuali, oltre a migliaia di file che ritraevano bimbi, anche piccolissimi, filmati mentre venivano sottoposti ad abusi, sevizie e violenze.
I file e gli account erano protetti con tecniche informatiche di anonimizzazione, e i pagamenti per l’accesso ai filmati venivano effettuati tramite criptovalute. Il 52enne friulano le gestiva tramite un wallet, nel quale conservava il denaro virtuale proveniente dall’attività illecita.
Le richieste di scambio avvenivano nel dark web e secondo quanto scoperto dagli uomini della Postale sarebbero state oltre 2mila. Questo il numero delle chat intavolate dall’uomo con altrettanti potenziali pedofili.
Ora gli sforzi degli uomini della Polizia Postale si stanno concentrando proprio su di loro. L’obiettivo degli accertamenti, che sono tuttora in corso, infatti, è quello di identificare tutti coloro che hanno cercato di mettersi in contatto con il 52enne denunciato oltre che verificare l'identità dei minori che comparivano nei cataloghi.
Le indagini, che si stanno svolgendo anche oltre confine, dovranno accertare anche “l’effettiva e reale disponibilità dei minori” che l’uomo vendeva ai potenziali clienti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала