Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Europei, Draghi propone Roma per la finale per via della sicurezza sanitaria. L'Uefa: non si cambia

© Filippo AttiliMario Draghi
Mario Draghi  - Sputnik Italia, 1920, 22.06.2021
Seguici su
Discussi con la cancelliera tedesca anche temi legati alla sanità, al Covid e alla ripresa economica.
L'incontro a Berlino tra il presidente del Consiglio Mario Draghi e la cancelliera tedesca Angela Merkel. Affrontati diversi argomenti, dalla sicurezza sanitaria alla questione dei migranti, citato da ANSA.
Affrontato anche il tema degli Europei di calcio, e Draghi fa un richiamo alla UEFA per lo svolgimento del torneo nel pieno della sicurezza sanitaria. Proposta infatti Roma per ospitare la finale del torneo, sostenuto anche dalla sindaca Virginia Raggi.
"Mi adopererò affinché la finale non si faccia in Paesi con alti contagi', ha riferito Draghi alla stampa, con accenno all'aumento di casi di coronavirus nel Regno Unito e al diffondersi della variante Delta.
Nessun commento da parte di Downing Street, ma in un comunicato della stessa UEFA si apprende che la federazione inglese sta collaborando a stretto contatto con il governo britannico affinché le semifinali e la finale possano svolgersi a Wembley con successo e "in condizioni di sicurezza", senza riferimenti a spostare la sede.
Merkel e Draghi si sono entrambi detti "fiduciosi ma cauti" per quanto riguarda l'attuale situazione Covid-19, definendo il generale miglioramento delle condizioni come "sostanziale ma fragile", in quanto da un lato aumenta la quota dei vaccinati, ma ci si espone anche a nuove varianti. Si guarda al futuro per la ripresa economica, con reciproco sostegno a far ripartire il mercato europeo e mondiale.
Sul tema migranti interviene la Merkel lodando il lavoro svolto dall'Italia nella gestione dei flussi di arrivi e della questione Libica.
"L'Italia è un Paese di arrivo, noi siamo colpiti dai flussi secondari", ha dichiarato. "Occorre iniziare ad agire dai Paesi di provenienza e su questa gestione siamo completamente d'accordo", ha sottolineato, parlando di "sostegno reciproco" per affrontare al meglio la questione.
"Ringrazio l'Italia che ha avviato molte iniziative per una soluzione politica in Libia. L'Italia ha investito molte forze nel dossier libico", ha aggiunto.
La cancelliera si è anche detta aperta a una futura prospettiva di cooperazione con la Turchia proprio per meglio gestire i flussi di migranti, d'accordo anche Draghi per rinnovare gli accordi con Ankara e appoggiare la Turchia.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала