Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, Teoria fuga da laboratorio, giornalista svedese afferma: “Costretta interrompere ricerche”

© AP Photo / Cheng MinFebbraio 22, 2020: gli operatori sanitari nel laboratorio di Wuhan
Febbraio 22, 2020: gli operatori sanitari nel laboratorio di Wuhan - Sputnik Italia, 1920, 22.06.2021
Seguici su
La giornalista scientifica Bodil Appelquist, che lavora per l'emittente nazionale svedese SVT, ha affermato di aver dovuto smettere di fare ricerche sulla teoria dell’origine del coronavirus da laboratorio, a seguito delle richieste della sua redazione.
La Appelquist ha azzardato che l'Agenzia svedese per le emergenze civili (MSB) e i media, abbiano etichettato troppo presto come mera ‘teoria del complotto’, la versione secondo cui il Covid-19 possa aver avuto origine in laboratorio.
"C'era in qualche modo un consenso allora, un anno fa, sull’idea che questa fosse una teoria della cospirazione", ha detto al quotidiano Världen Idag, notando un punto di svolta che sta avvenendo ora.
Appelquist ha affermato che all'inizio della pandemia era stata contattata da diversi ricercatori che pensavano che avrebbe dovuto dare un'occhiata più da vicino al laboratorio nella città cinese di Wuhan, dove sono stati rilevati i primi casi di Covid.
La giornalista ha riferito di non aver avuto il tempo di fare ricerche approfondite perché la sua proposta è stata accolta con tale esitazione e domande dal suo staff editoriale che ha dovuto rinunciare al progetto.
"Non voglio assolutamente essere vista come una teorica della cospirazione. Sarebbe devastante per me come giornalista", ha detto la Appelquist. "Tuttavia, il fatto che non abbiamo osato neppure provare a vedere la cosa in modo diverso, credo sia piuttosto grave", ha aggiunto.
Il media Världen Idag ha chiesto all'emittente SVT perché il gigante della televisione di stato abbia impiegato così tanto tempo per cambiare posizione e iniziare a riferire sulla versione delle possibili origini da laboratorio.
"SVT ha seguito la situazione della ricerca globale intorno alla pandemia. Nel complesso, i rapporti SVT non differiscono dalle altre redazioni", si legge nella risposta.
Le origini della pandemia COVID-19 rimangono per il momento sconosciute. Tuttavia, la teoria che il virus possa aver avuto origine in un laboratorio e sia trapelato accidentalmente è stata inizialmente bollata con veemenza come una cospirazione pericolosa, nonostante già in passato si siano verificate fughe di laboratorio pericolose.
L'elenco noto di incidenti di biosicurezza correlati ai laboratori in tutto il mondo include infezioni accidentali acquisite in laboratorio e rilasci di agenti patogeni letali - tra cui antrace, SARS, afta epizootica ed Ebola - problemi di contenimento durante il trasporto, incidenti per esposizione ad agenti patogeni letali al personale di laboratorio, nonché smaltimento improprio di rifiuti contaminati e fuga di animali da laboratorio.
Mentre l'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump e i suoi collaboratori hanno ricevuto molte critiche per aver suggerito che il virus abbia avuto origine al laboratorio cinese, il suo successore Joe Biden ha ordinato alle agenzie di intelligence della nazione di ampliare le indagini per capire se il coronavirus sia emerso naturalmente saltando da una specie all’altra, oppure sia trapelato accidentalmente dall'Istituto di virologia di Wuhan. Questo ha segnato un punto di svolta nel tono dei media mainstream e nell'approccio dei giganti dei social media. Tra gli altri, Facebook ha smesso di trattare la teoria del "Covid artificiale" come una teoria del complotto.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала