Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

17 enne vuol vaccinarsi, ma i genitori sono no vax, lui li trascina in tribunale

© REUTERS / Guglielmo MangiapaneVaccinazione all'aeroporto di Fiumicino a Roma
Vaccinazione all'aeroporto di Fiumicino a Roma - Sputnik Italia, 1920, 22.06.2021
Seguici su
Per gli adolescenti favorevoli alla vaccinazione contro il coronavirus, ma figli di no vax, è un problema esercitare il proprio diritto a ricevere il vaccino.
Un 17 enne di Firenze sfida i genitori no vax e chiede all’Associazione degli avvocati matrimonialisti della Toscana di aiutarlo a trovare il modo di potersi vaccinare. I genitori, entrambi contrari alla vaccinazione e non sposati, gli hanno negato il consenso a ricevere il vaccino contro la Covid-19.
Il ragazzo è talmente determinato da essere pronto ad arrivare al presidente della Repubblica per esercitare quello che afferma essere il suo diritto alla vaccinazione. Perché lo vuol fare? perché è l’unico modo “per essere libero” racconta come riportato dall’Adnkronos.
La sua richiesta è però tutt’altro che semplice, perché essendo minorenne non può rivolgersi a un legale per conferirgli il mandato, quindi dovrebbe essere la scuola o altra istituzione a doversi fare carico di attivare il servizio sociale territoriale per avviare un ricorso innanzi al tribunale competente.
Attraverso altra strada, il giovane potrebbe rivolgersi al Garante dell’infanzia e dell’adolescenza, oppure potrebbe rivolgersi all’ufficio interventi civili della procura minorile che raccoglierebbe in un verbale la sua volontà e da qui si aprirebbe un procedimento presso il tribunale dei minorenni. In quest’ultimo caso sarebbe il tribunale a nominare un curatore speciale che si farà carico dell’istanza del minore contro i suoi genitori.

I giovani il vaccino e i genitori no vax

L’avvocato Gianni Baldini che segue il caso, ha affermato che il caso del 17 enne non è l’unico. Sono molti i giovani adolescenti che vorrebbero vaccinarsi ma sono ostacolati da genitori no vax, oppure si ritrovano con genitori separati o divorziati che hanno una opinione opposta anche sulla vaccinazione del proprio figlio o figlia.
E dal momento che i minorenni soggetti all’autorità genitoriale non possono decidere per la propria salute, il tema è diventato particolarmente scottante e delicato da trattare.
Parola al giudice quindi, o al presidente della Repubblica.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала