Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaccinazione eterologa, Sileri: "Errore di comunicazione del Ministero della Salute"

© AP Photo / Andrew MedichiniPierpaolo Sileri
Pierpaolo Sileri - Sputnik Italia, 1920, 21.06.2021
Seguici su
Anche il sottosegretario alla Salute ha voluto rassicurare circa l'utilizzo di sieri differenti per la vaccinazione
"Sul mix vaccinale c'è stato errore di comunicazione da parte del ministero della Salute".
Ad ammetterlo, in un'intervista al quotidiano La Stampa, è il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri.
"Dentro al ministero ci sono grandi professionalità, ma anche diverse cose che potrebbero funzionare molto meglio", ha sottolineato l'esperto, che ha poi chiarito come sarebbe stato più sensato lasciare aperta l'opzione di fare anche la seconda dose con AstraZeneca per coloro che preferiscono evitare di vaccinarsi con due preparati differenti.
Sileri ha quindi concluso, spiegando che AstraZeneca continua ad essere autorizzato dall'Ema al di sopra dei 18 anni, e che pertanto il richiamo con tale vaccino resta un'opzione valida.
"Sarei molto rigoroso nel consigliare Pfizer o Moderna per le donne sotto i 50 anni ed eviterei sempre di dare AstraZeneca ai giovani sotto i 30 anni. Era più sensato lasciare aperta l'opzione di fare anche la seconda dose con AstraZeneca, per chi preferisce evitare l'eterologa, che resta comunque la soluzione più sicura ed efficace", ha chiosato Sileri.

Le rassicurazioni dell'Aifa

Nella giornata di ieri l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), nella persona del direttore generale Nicola Magrini, ha rassicurato circa la possibilità di potersi vaccinare utilizzando un mix di sieri.
Nelle decisioni assunte in questa fase di pandemia, meno pesante di qualche settimana fa, la scelta è stata fatta per evitare che in questa fase alle popolazioni giovani siano potenzialmente offerti vaccini che hanno un rischio molto remoto di un evento grave, e pertanto la sicurezza è stata privilegiata per garantire a tutti dei vaccini massimamente sicuri”, ha spiegato a RaiNews il dirigente dell’Aifa", ha chiarito Magrini, ribadendo che le decisioni dovrebbero lasciare "fiducia e il massimo di tranquillità".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала