Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'esplosione nei test in mare della nuova portaerei USA provoca una scossa di 3.9 gradi - Video

© frame di videoPortaerei USA Gerald R. Ford - frame di video
Portaerei USA Gerald R. Ford - frame di video - Sputnik Italia, 1920, 21.06.2021
Seguici su
La Marina statunitense ha annunciato con successo la prima prova d'urto per la USS Gerald R. Ford prima del suo completo dispiegamento. Il test è stato condotto al largo della Florida.
Primo test superato con successo per il nuovo acquisto dell'US Navy, la portaerei Gerald R. Ford. Lo scorso venerdì è stata eseguita la prima prova d'urto con una carica superiore a 18 tonnellate per testare la capacità della nave di resistere in condizioni di battaglia prima del suo completo dispiegamento.
L'esplosione della carica da 18.143 chilogrammi ha sollevato un'imponente colonna d'acqua a fianco della nave ed è stata talmente forte da comparire nei radar dell'Istituto geofisico statunitense (USGS) con una magnitudo di 3.9.
Il test è stato condotto a circa 100 miglia dalle coste della Florida venerdì 18 giugno ed è stato ripreso dalle telecamere dello US Naval Institute, in un video di circa 60 secondi diffuso lunedì mattina dai media internazionali.
Quello di venerdì è stato il primo dei tre test denominati di Full Ship Shock Trials che la USS Gerald R. Ford dovrà affrontare prima del dispiegamento.

Cos'è una prova d'urto

Le prove d'urto sono progettate per testare come le navi da guerra della Marina degli Stati Uniti resistono a forti vibrazioni e identificare potenziali vulnerabilità legate agli urti in una nave da combattimento.
In un comunicato la marina statunitense spiega che la nuova portaerei classe Gerald R. Ford è stata progettata utilizzando metodi avanzati di modellazione computerizzata, test e analisi per garantire che la nave sia indurita per resistere alle condizioni di battaglia. Le prove d'urto forniscono dati utilizzati per convalidare la durezza d'urto della nave.
La marina ha altresì assicurato l'impiego di protocolli estesi in tutta la FSST per garantire la sicurezza del personale militare e civile che partecipa all'evoluzione dei test. Inoltre ha comunicato che le prove avvengono all'interno di un programma ristretto che soddisfa i requisiti di mitigazione ambientale.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала