Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Eni annuncia la scoperta di nuovi giacimenti sottomarini di gas e petrolio in Norvegia

© REUTERS / Alessandro BianchiEni
Eni - Sputnik Italia, 1920, 21.06.2021
Seguici su
Attraverso Vår Energi, partecipata da Eni (69,85%) e HitecVision (30,15%), l’azienda ha riferito di una “nuova rilevante scoperta a olio e gas nel Mare del Nord Meridionale in Norvegia”.
La scoperta è stata effettuata tramite il pozzo esplorativo “dual branch” sui prospetti esplorativi denominati Prince e King, stando a quanto precisato in una nota. In seguito al successo del pozzo di King è stato realizzato un ulteriore pozzo di appraisal sulla scoperta delle iniettiti paleogeniche. Vår Energi, operatore della licenza, detiene il 90% di interesse partecipativo, mentre il partner Mime Petroleum il 10%.
Il pozzo esplorativo si trova nelle immediate vicinanze di infrastrutture esistenti, precisamente a circa 6 Km a nord del campo di Balder e 3 Km a ovest della piattaforma di Righorne in 128 metri di profondità d’acqua. La scoperta viene considerata di natura commerciale.
Prince ha raggiunto una profondità di 2.374 metri e ha incontrato circa 35 metri di colonna mineralizzata a olio nelle arenarie della formazione Skagerrak di età Triassica con proprietà di reservoir da medie a buone.
King ha raggiunto una profondità di 2.353 metri e ha scoperto una colonna a gas di circa 30 metri e una colonna a olio leggero di circa 55 metri che attraversano iniettiti di età paleocenica con eccellenti proprietà petrofisiche. Il pozzo è stato approfondito fino alle arenarie della Sgakerrak in un blocco ad ovest provando continuità con il blocco raggiunto da Prince.
In seguito al successo di King è stato realizzato un ulteriore pozzo appraisal che ha confermato l’estensione laterale e la continuità nelle sabbie del Paleogene. Il side track ha provato una colonna mineralizzata a gas di 40 metri e una colonna ad olio di 55 metri. I due pozzi non sono stati testati, ma su di essi è stata eseguita una intensa campagna di acquisizione dati e di campionamento dei fluidi che indica un potenziale produttivo di circa 10000 barili di olio equivalente giorno per pozzo.
Le stime preliminari per la scoperta sono tra 220 e 360 milioni di idrocarburi in posto (60 -135 milioni di olio equivalente recuperabili) suddivisi tra le iniettiti paleo geniche (140 – 250 Milioni in posto) e i reservoir triassici (80 – 110 milioni in posto).
Nella nota si ricorda che Vår Energi detiene in Norvegia oltre 137 licenze di produzione a olio e gas da 35 campi in produzione e la società impiega circa 900 persone. La produzione attuale di Vår Energi è di circa 280.000 barili di olio equivalente al giorno.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала